Lavorare a Londra

L’Europa è piccola, viaggiare è facile e tutti o quasi mastichiamo almeno un po’ d’inglese.
Perché non tuffarsi, allora, in una nuova esperienza all’estero, magari proprio in quella capitale trendy e multiculturale che è Londra? Vediamo insieme come muovere i primi passi e come fare a cercare lavoro. Se lo scopo è quello di migliorare le conoscenze linguistiche, un lavoro varrà l’altro, a patto di non presentare curriculum nei soliti ristoranti italiani (altrimenti, si finirà per parlare italiano tutto il tempo!).
Per il settore ristorazione e catering, una vera miniera è il sito:

http://www.barzone.co.uk/
Chi vuole accedere a professioni qualificate deve possedere già una buona padronanza della lingua. Se così non fosse è fondamentale investire una parte del proprio tempo in un corso d’inglese.

Ce ne sono per tutte le tasche, ma ricordate sempre che la capitale inglese è tra le più care città al mondo: quindi occhio, mai fermarsi alla prima scuola. Una valida alternativa restano le università, che organizzano, talvolta, corsi aperti agli stranieri. Gli affitti sono salati, c’è poco da fare: non dovete avere esitazioni nell’accontentarvi, almeno all’inizio, di camere in appartamenti condivisi.


Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



Una volta acquisita scioltezza e capacità espressive (ricordate che vestirsi adeguatamente e rispondere con grinta sono due qualità molto apprezzate in fase di colloquio), le agenzie migliori alle quali inviare il proprio cv sono sia le classiche agenzie di recruitment (Manpower), sia siti internet (monster job) sia, per finire, i job center inglesi
(http://www.jobcentreplus.gov.uk/JCP/index.html).
Le retribuzioni vengono calcolate settimanalmente o mensilmente e di solito, per lavori qualificati ma senza molta esperienza, la media si aggira sulle 18-25 mila sterline annue. Per avere un’idea del netto in busta paga, andate sul sito
http://www.listentotaxman.com
e fatevi i conti: un mese a regime a Londra non può arrivare a costare meno di 800 sterline!
nota della redazione: hai informazioni, esperienze  e risorse utili per l’argomento?  Scrivi nei commenti o invia una e-mail a info@biancolavoro.it
CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS