Laurea in Scienze Motorie e Sportive: sbocchi occupazionali

Quali lavori con una Laurea in Scienze Motorie? Ecco tutte le possibilità

laurea-in-scienze-motorie

Il corso di Laurea in Scienze Motorie e Sportive come è attualmente strutturato in Italia prevede tre anni di magistrale più due anni di specialistica, da scegliere tra differenti indirizzi: preventivo, economico-manageriale, scientifico-tecnico. Il corso prevede l’insegnamento di molte materie sia teoriche che pratiche; queste ultime fanno riferimento a numerose discipline tra cui sport di squadra e individuali (e al termine di ogni corso è previsto sia un esame teorico che pratico).


Gli sbocchi occupazionali della Laurea in Scienze motorie e Sportive

Chi consegue la Laurea in Scienze Motorie e Sportive ha la possibilità di lavorare sia per enti pubblici che strutture private e in particolare è molto richiesto dalle associazioni e dalle società sportive.

#1 Insegnante di educazione fisica: in ambito didattico, il laureato può trovare lavoro come insegnante nelle scuole pubbliche di ogni ordine e grado.

#2 Educatore nella prevenzione e promozione della salute: in questo caso il laureato riveste un vero e proprio ruolo educativo. L’educatore trova lavoro non solo all’interno della scuola ma anche in altri ambiti della comunità. È in grado di educare alla salute e fare prevenzione (ad esempio nel caso di problemi quali sovrappeso e obesità).

#3 Esperto di attività motoria per bambini, anziani e disabili: con la Laurea in Scienze Motorie e Sportive si acquisisce non solo nozioni di biologia, fisica e medicina generale ma anche di psicologia e deve mirare, a seconda dei casi, al recupero o al mantenimento nel tempo del benessere psico-fisico dell’interessato.

#4 Professionista dell’attività ludica e ricreativa: cooperative sociali, associazioni culturali, palestre e centri sportivi possono offrire la possibilità di tenere corsi e attività sportive e ricreative soprattutto per ragazzi e bambini.

#5 Consulente di società ed organizzazioni sportive: si occupa di avviamento dell’attività, consulenza specializzata, offre informazione, assistenza e orientamento ai dirigenti e ai loro collaboratori.

#6 Gestore di club sportivi, centri benessere e palestre: grazie al conseguimento della Laurea in Scienze Motorie e Sportive, il laureato ha acquisito competenze manageriali e si occupa di gestione d’impresa e vendita ma anche di organizzazione di eventi sportivi, sponsoring, gestione dei servizi di wellness e fitness e dell’impiantistica sportiva.

#7 Personal trainer: elabora programmi di allenamento specifici, verifica che gli esercizi vengano eseguiti in modo corretto corregge gli errori e monitora i risultati. Molti laureati scelgono questa strada da liberi professionisti, lavorando con persone abbienti o del mondo della moda e dello spettacolo.

#8 Allenatore di squadra o individuale: il coach è colui che dirige l’allenamento della squadra e ne cura non solo la preparazione atletica e fisica  ma anche quella mentale e psicologica ed elabora e organizza una tattica ben precisa da mettere in atto. Il preparatore fisico del singolo atleta è un esperto del dialogo strategico e della comunicazione ed ha il compito di raggiungere il massimo della performance attraverso un percorso fatto di crescita ma anche di cambiamenti in vista del miglioramento.

#9 Istruttore sportivo in villaggi turistici: soprattutto per i neolaureati questa può rappresentare un’ottima opportunità per inserirsi nel mondo del lavoro. Si comincia con un impiego stagionale, che offre la possibilità di insegnare il proprio sport preferito, di viaggiare in varie località turistiche e di imparare le lingue (come l’inglese e il francese).

#10 Copywriter: grazie alle competenze acquisite con la Laurea in Scienze Motorie e Sportive e specializzandosi in campo editoriale, si può trovare impiego presso giornali, radio o televisione interessati alla comunicazione sportiva.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS