La RAI cerca 100 giornalisti professionisti a tempo determinato

La Rai Radiotelevisione Italiana S.p.A. ha promosso un’iniziativa di selezione per titoli e prove, finalizzata ad individuare 100 Giornalisti Professionisti per far fronte a future esigenze, da utilizzare con contratti a tempo determinato, nell’ambito di tutto il territorio nazionale. La ricerca è riservata a coloro che sono iscritti all’Albo dei Giornalisti elenco Professionisti in data anteriore al 24 aprile 2014. La domanda di partecipazione alla selezione dovrà essere inoltrata entro e non oltre le ore 23:59 del 24 aprile 2014 esclusivamente attraverso la compilazione del form on line accessibile dal sito della Rai nell’area riservata all’iniziativa “SELEZIONE GIORNALISTI PROFESSIONISTI 2014”.


Il processo di selezione prevede il superamento di tre prove d’esame che avranno luogo tra la fine dell’anno 2014 e il primo semestre dell’anno 2015. La Rai si riserva comunque il diritto di variare tali periodi.

I Prova: test scritto a risposta multipla che verterà su tematiche attinenti la cultura generale e l’attualità (con riguardo all’ordinamento dello Stato, alle norme sulla stampa e sul sistema radiotelevisivo, alla tutela della privacy, al contratto nazionale di lavoro giornalistico, al giornalismo radiotelevisivo e cross mediale) e su nozioni di lingua inglese. La prova si intenderà superata per i primi 400 candidati (al netto di eventuali ex aequo) classificati in graduatoria. Il superamento di tale prova, il cui punteggio non verrà considerato utile ai fini della formazione della graduatoria finale, è condizione per l’ammissione alle fasi successive del percorso selettivo.

II Prova: consiste in una redazione e lettura di un testo giornalistico destinato alla TV su un argomento a scelta del candidato tra due opzioni, i cui ambiti saranno decisi dalla Commissione; redazione e lettura di un testo giornalistico destinato alla radio sul medesimo argomento trattato al precedente paragrafo; redazione di un “tweet” di 140 caratteri sul medesimo argomento di cui sopra; improvvisazione in video su un tema di attualità su un argomento a scelta del candidato tra due opzioni, con supporto di flusso di immagini; prova pratica volta alla verifica della capacità di utilizzo da parte dei candidati degli strumenti informatici utili all’elaborazione di contenuti audio e video; prova di valutazione della capacità di utilizzo del web.

III Prova: test e colloquio di valutazione della conoscenza della lingua inglese; test e colloquio conoscitivo e di orientamento, con valutazione anche del curriculum vitae presentato nel formato standard europeo; eventuale colloquio di valutazione della conoscenza di una lingua diversa dalla lingua inglese.

Ai fini della formazione della graduatoria finale, verranno attribuiti i seguenti punteggi aggiuntivi in caso di comprovato possesso di uno o più dei seguenti titoli, per un massimo assegnabile di 10 punti: Laurea Triennale (L): 2 punti; Laurea Magistrale (LM) / Laurea Specialistica (LS) / Laurea Vecchio Ordinamento (VO): 3 punti; Voto di laurea superiore a 105: 1 punto; Master e/o Scuole di specializzazione giornalistiche riconosciute dall’Ordine dei Giornalisti: 3 punti; conoscenza di una lingua diversa dalla lingua inglese almeno ad un livello intermedio-superiore verificata attraverso un colloquio di valutazione: fino a 3 punti.

I risultati della fase finale, unitamente alla valorizzazione dei titoli preferenziali, daranno luogo ad una graduatoria di 100 risorse da utilizzare con contratti a tempo determinato. I candidati saranno valutati da una Commissione Esaminatrice nominata dalla Rai. 



CATEGORIES
Share This

COMMENTS