Italiani infedeli sul posto di lavoro

Che il lavoro possa essere noioso, tale da richiedere un diversivo, è qualcosa che un po’ tutti gli italiani avranno almeno una volta sperimentato sulla propria pelle. E per quello che ci dice l’Associazione degli Avvocati Matrimonialisti Italiani (Ami), pare proprio che gli italiani riescano a svagarsi sul luogo di lavoro.


Sì, perché dice l’Ami che ben il 40% dei matrimoni in Italia finisce a causa di un tradimento. E il 60% delle infedeltà avviene proprio sul posto di lavoro.

Certo, a ben pensarci non è poi un dato tanto clamoroso. Il lavoro occupa un terzo e forse più della giornata di una persona, circa la metà del tempo reale disponibile di un individuo. Molto spesso è anche uno dei pochi, se non l’unico, luogo di socializzazione di una persona. Non stupisce, dunque, che sia proprio il lavoro l’occasione per trovare “svago”.

Tra i luoghi di lavoro maggiormente teatro di infedeltà spiccano gli ospedali e le cliniche (poi dicono che sia un cliché quello del medico e l’infermiera!), gli studi professionali e le redazioni giornalistiche, poi gli uffici e le banche.

Basse le percentuali di rapporti extra-coniugali di tipo omosessuali. Riguardano il 7% dei mariti e il 5% delle mogli.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS