Istat Disoccupazione record al 13,4% il 43,9% dei giovani è senza lavoro

Istat Disoccupazione record al 13,4% il 43,9% dei giovani è senza lavoro

Nel mese di Novembre il tasso di disoccupazione in Italia ha raggiunto quota 13,4%, l’aumento su base mensile è dello 0,2%. I dati, che sono stati comunicati dall’Istat, fanno registrare il nuovo record dall’inizio delle registrazioni delle serie storiche.719d1729-8891-426e-9167-8e849e982769_medium


Istat Disoccupazione record al 13,4% il 43,9% dei giovani è senza lavoro. Il nuovo record interessa anche la fascia di popolazione giovane, tra i 15 e i 24 anni di età il 43,9% è senza lavoro, con un aumento della disoccupazione dello 0,6% rispetto al mese di Ottobre 2014 e del +2,4% rispetto alle tendenze. Sono ben 729.000 i giovani senza lavoro al di sotto dei 25 anni, fascia di età che cresce dello 0,3%, 1,1% su base annua. I dati presentati dall’Istat stridono con quando registrato in altri paesi europei, ad esempio in Germania, nel mese di Novembre si registra il tasso di disoccupazione minima, 6,5%, dato che è il minimo storico.

Ritornando al nostro paese, sono 18.000 i giovani che hanno perso un lavoro nel mese di Novembre, 63.000 dall’inizio del 2014. Il dato dell’Istat non tiene conto dei giovani inattivi, ossia i giovani che nella fascia di età presa in considerazione, non cercano lavoro, non sono occupati oppure sono impegnati negli studi. Il numero degli inattivi è dimunito dello 0,3% a Novembre, del 1,1% in tutto l’anno. 934.000 sono i giovani che risultano occupati al 30 Novembre 2014.

L’Istat conclude la sua relazione con i dati relativi al totale della popolazione inoccupata, a Novembre il numero è di 3 milioni 457.000, +1,2% rispetto ad Ottobre + 8,3% rispetto a Novembre 2013. Ancora basso il numero degli occupati, infine, sono 22 milioni e 310.000 gli italiani con un lavoro al 30 Novembre 2014, che vale un tasso di occupazione del 55%.

Ultimo dato è quello che riguarda l’occupazione femminile, la percentuale di donne che lavorano nel nostro paese è scesa di uno 0,4% rispetto al mese precedente. Un 2,3% di donne ha trovato lavoro rispetto al 2,1% degli uomini, l’inattività rimane invariata nelle donne e cresce di uno 0,1% negli uomini.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS