Intesa Sacconi-Zaia su apprendistato giovanile

E’ stato firmato nei giorni scorsi a Treviso un accordo tra governo e Regione Veneto, rappresentati rispettivamente dal Ministro Maurizio Sacconi e dal governatore Luca Zaia, che darà il via al contratto di apprendistato per i giovani veneti sopra i 15 anni, che hanno abbandonato la scuola e vogliono inserirsi nel mondo del lavoro.


Lo strumento prevede una formazione di base di almeno 400 ore, con cui i giovani potranno apprendere una cultura generale, in aggiunta alle esigenze specifiche di conoscenze richieste. Sopra i 18 anni, tali ore passano a 120.

Sono state, inoltre, decise misure che incentivino la loro assunzione. Obiettivo del contratto è quello di dare maggiori opportunità di lavoro a giovani over 15, che non studiano. Il governatore Zaia ha sottolineato come in Veneto ci siano 50 mila ragazzi tra i 15 e i 24 anni, che non studiano e né lavorano, rappresentando l’11% del totale, contro una media del 17% su base nazionale.

Ma Zaia non si dice confortato dalle cifre, poiché sostiene, la crisi ha fatto perdere tra 60 e 70 mila posti di lavoro, portando a 130 mila il numero dei disoccupati nella regione. E senza lavoro, aggiunge, non c’è prospettiva.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS