Innovatori d’impresa: il contest che premia le startup under 40

L’impresa giovanile è una risorsa fondamentale per la crescita economica del Paese, in grado di stimolare ed incentivare meccanismi virtuosi di innovazione, competitività e progettualità sull’intero territorio nazionale. Perché, come disse Albert Einstein, “La creatività è contagiosa. Trasmettila!”. È questo l’obiettivo di “Innovatori d’impresa”, il contest promosso da Unioncamere e dedicato a giovani imprese e start-up guidate da under 40 che si sono distinte in termini di innovazione di prodotto o di servizio, che hanno migliorato la vita dei propri collaboratori o che hanno apportato vantaggi significativi sul territorio e sul mercato, tali da propagarsi attraverso la filiera o la rete d’impresa.

Per partecipare è necessario apporre la propria candidatura tramite apposito sito web.  Il termine ultimo per l’invio delle domande di partecipazione è stato fissato al 5 maggio 2014. Il premio è aperto a imprese e società con sede legale in Italia e presenti sul web attraverso un sito internet o uno spazio dedicato su social network; ma anche a tutte quelle realtà imprenditoriali che si presentano in un unico gruppo, che può comprendere, a sua volta, imprese estere, professionisti, soggetti pubblici, università e centri di ricerca. Le imprese vincitrici beneficeranno di un cofinanziamento di 38mila euro – pari al 70% della copertura dei costi complessivi – che dovrà essere destinato ad assunzioni e collaborazioni.

Sono tre le categorie di premio previste. “Impresa ecosistema di innovazione” è il premio dedicato alla giovane impresa che si è maggiormente distinta nei servizi a società e persone, quindi in ambiti come il welfare, i servizi alla cittadinanza e all’ambiente, i Beni Culturali e, più in generale, in tutto ciò che ha a che fare con il sociale e il culturale; il premio “Made in Italy” è dedicato alle applicazioni capaci di coniugare le tipicità del Belpaese – come la moda, l’artigianato e l’agroalimentare – con le nuove tecnologie, non trascurando ricerca e originalità. Mentre il premio “Innovazione connettiva” strizza l’occhio alle giovani imprese che operano nel campo della logistica, della comunicazione e della cooperazione. Unioncamere, infine, si riserva l’opportunità di istituire una premiazione aggiuntiva, ad hoc per le partecipanti che, pur non vincitrici in alcuna categoria, si saranno distinte in fase di selezione per impatto e innovatività.

“L’ambizione è un sogno con un motore V8”, affermò Elvis Presley, ed è proprio questo lo spirito che muove l’iniziativa, nata da un’idea di We4Italy, lo spazio online dedicato alla condivisione di storie e di progetti di giovani imprenditori, attraverso il quale è anche possibile votare la propria startup “preferita”: sono circa 1,4 milioni i giovani disoccupati fra i 15 e i 34 anni; eppure, le altrettanto giovani imprese iscritte alla Camera di Commercio sono 675 mila: l’11,1% delle realtà presenti a livello nazionale. Ed è proprio a quest’Italia, che ha deciso di mettersi in gioco investendo intelligenze e risorse, che è dedicato il premio: a donne e uomini che, in un momento di dibattito sulle prospettive professionali giovanili, hanno avuto il coraggio di rischiare. Perché per Unioncamere e We4Itay non c’è dubbio: sarà questo coraggio, assieme alla capacità di innovazione, a fornire un contributo decisivo alla crescita di tutto il Paese.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)