Come incrementare la fiducia in se stessi: qualche consiglio pratico

Non hai sufficiente fiducia in te stesso? Leggi l'articolo e prova a mettere in atto i consigli che ti proponiamo

Gli inglesi la chiamano “confidence” intendendo la fiducia in se stessi che fa apparire sicuri agli occhi degli altri. Alcuni ne nascono sufficientemente dotati, altri devono faticare parecchio per acquisirla ed impegnarsi allo stremo per camuffare quell’innato impaccio che li blocca nelle situazioni meno agevoli. Avere fiducia in te stesso può fare la differenza, specie al lavoro dove un’incertezza o un tentennamento di troppo rischiano di ostacolarti la carriera. Ma occhio a non farti prendere troppo la mano: l’arroganza, dettata dalla sopravvalutazione delle tue capacità, potrebbe renderti odioso agli occhi dei colleghi. Analizzati con attenzione e scova la ricetta che fa al caso tuo: per incrementare la fiducia in se stessi, potrebbe bastare solo qualche semplice accorgimento.


4 consigli per incrementare la fiducia in se stessi

Se sei un tipo modesto e poco sicuro di te, il mercato del lavoro potrebbe tagliarti fuori. O non riconoscerti i meriti che effettivamente hai. Una cosa è autocelebrarsi come un “pallone gonfiato” che crede di determinare ogni singolo successo dell’azienda, altra cosa è riconoscersi delle capacità che possono aiutare a lavorare serenamente e a rapportarsi in maniera propositiva coi colleghi ed i superiori. Nel caso in cui tu difettassi di sicurezza, non disperare; ci sono almeno quattro consigli che – a nostro avviso – possono aiutarti a guadagnare un po’ di stima in te stesso. Te li proponiamo, con la speranza che riesca a trarne qualche beneficio.

Tieni a bada la sindrome dell’impostore

Se sei convinto di non essere poi così in gamba e pensi di essere arrivato dove sei arrivato solo perché la fortuna ti ha  immeritatamente sorriso, soffri probabilmente della “sindrome dell’impostore”. Che rischia di fiaccarti interiormente e di sabotare la tua carriera. Corri ai ripari per tempo e impegnati a combatterla dando il giusto valore ai meriti che ti vengono riconosciuti. Impara ad accettare i complimenti ed inizia a pensare che se a tributarteli sono in tanti, forse sei tu a sottostimare le tue capacità.

Prendi nota dei successi

Appunta su un quaderno (od ovunque tu preferisca) i risultati professionali che sei riuscito a centrare fin qui. Potrebbe sembrare un esercizio da fanatici, ma non lo è; specie se a farlo è una persona che, come te, non nutre particolare fiducia in se stesso. Sfogliare le pagine di questo diario dei successi ti aiuterà a stare meglio quando le cose non andranno per il verso giusto. I momenti di scoramento capitano a tutti, l’importante è non farsi schiacciare e abbattere dalla frustrazione. Ripartire dal ricordo di un obiettivo centrato ti aiuterà a recuperare la fiducia in te stesso e a riabilitare quella positività di cui non puoi fare a meno, se vuoi rimetterti in carreggiata. E competere alla pari con gli altri.

Impara ad apprezzare le piccole cose

Per sentirti sicuro di te stesso, non devi per forza incassare l’elogio del super manager. Il valore degli apprezzamenti non dipende dalla qualifica della persona che li esprime, ma dalla veridicità e dalla sincerità con cui ti vengono tributati. Il che equivale a dire che anche il complimento di un collega o di un tuo sottoposto dovrebbero fortificare e far crescere la considerazione che hai di te. Dare valore alle piccole cose (come il riconoscimento del tuo senso del dovere o la puntualità con cui porti a termine i tuoi incarichi) è la chiave che ti aiuterà a vivere meglio la tua vita e ad apprezzarti di più.

Sforzati di guardarti dall’esterno (come se fossi uno spettatore)

Siamo bravissimi nello scovare i difetti degli altri, ma stranamente refrattari a riconoscere i nostri. Per quanto possa sembrare paradossale, se vuoi che la fiducia in te stesso cresca di giorno in giorno, devi allenarti a fare auto-critica e imparare a guardarti con obiettività, come se fossi uno spettatore esterno. Presta la massima attenzione ad ogni singolo atteggiamento o comportamento: come ti relazioni con gli altri? Cosa comunica il tuo corpo e cosa traspare dal tuo viso? Usi le giuste parole e sai calibrare il tono della voce adattandolo alle varie situazioni e ai vari contesti? Dalla disanima di ogni tuo singolo gesto deriverà un grado di consapevolezza che ti porterà a diventare sempre più padrone di quello che dici e che fai. Non è una cosa di poco conto: la sicurezza che riuscirai ad acquisire, passo dopo passo, ti farà sembrare più centrato e affidabile.

Per nutrire la fiducia in te stesso devi, in definitiva, allontanarti dalla “comfort zone” nella quale ti rintani sistematicamente e cercare di vincere i limiti che ti poni da solo. Non devi certo strafare: impara semplicemente ad apprezzarti di più, a guardare con più indulgenza ai tuoi difetti e a godere dei riconoscimenti che ti vengono dati. Ti piacerai di più e se ne accorgeranno anche gli altri.





CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)