Incentivi all’occupazione, messaggio Inps su assunzioni 2012

L'Inps dirama nuovo messaggio chiarificatore sui benefici legati agli incentivi all'occupazione per le assunzioni 2012.

L’Inps ha diramato il messaggio 5337/2015 nel quale espone il dettaglio sulle modalità di fruizione degli incentivi all’occupazione previsti dalla l. 191/2009, art. 2, commi 134, 135 1e 151, precisando dunque le caratteristiche dell’ottenimento dei benefit all’occupazione già previsti in via sperimentale per il 2010, e relativi in questa fattispecie alle assunzioni effettuate nel 2012.


Nel suo messaggio l’Inps ricorda anzitutto come con la circolare 22/2011 siano state illustrate le caratteristiche degli incentivi all’occupazione previsti, in via sperimentale per l’anno 2010, dalla l. 191/2009, per l’assunzione di lavoratori 1.disoccupati con almeno 50 anni, titolari di indennità di disoccupazione non agricola con requisiti normali, 2.che abbiano almeno 35 anni di anzianità contributiva, per i quali siano scaduti determinati incentivi connessi alla condizione di disoccupato del lavoratore, o 3.disoccupati di qualunque età, titolari di indennità di disoccupazione ordinaria o del trattamento speciale di disoccupazione edile.

Gli incentivi furono dapprima prorogati per le assunzioni effettuate nel 2011, e poi – con la legge di stabilità 2012, estesi anche alle assunzioni effettuate nel 2012. Le aziende interessate hanno dunque presentato le apposite domande con i moduli telematici presenti nel sito internet dell’Inps: con il messaggio 5337/2015 l’Inps comunica che si sono conclude le attività istruttorie, e che pertanto le aziende ammesse agli incentivi potranno consultare la comunicazione di accoglimento accedendo al sito www.inps.it, mediante l’applicazione “DiResCo – Dichiarazioni di responsabilità del contribuente”, che è stata utilizzata per inviare la richiesta del beneficio; le comunicazioni relative al beneficio previsto dal comma 151 contengono in allegato il prospetto di fruizione dell’incentivo.

Tecnicamente, l’Inps ricorda altresì che alle aziende in questione sono stati attribuiti automaticamente i codici di autorizzazione previsti dalla già ricordata circolare in relazione ai tre diversi incentivi:

  1. per gli incentivi all’assunzione di disoccupati con almeno 50 anni (comma 134, 1° periodo, della disposizione citata), è stato attribuito il codice di autorizzazione 0G (ZERO G).
  2. per gli incentivi al mantenimento in servizio di lavoratori con almeno 35 anni di anzianità contributiva (comma 134, 2° periodo), è stato attribuito il codice di autorizzazione 0U (ZERO U).
  3. per gli incentivi all’assunzione di disoccupati titolari di indennità di disoccupazione (comma 151), è stato attribuito il codice di autorizzazione 0W (ZERO W).



CATEGORIES
Share This

COMMENTS