Imprese under 35: da Invitalia contributi a fondo perduto

Invitalia ha riaperto i termini per poter presentare le domande di agevolazione destinate ad ottenere alcuni benefici per supportare la nascita e la crescita delle imprese “giovani”, guidate da imprenditori di età compresa tra i 18 e i 35 anni. L’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo di impresa ha infatti reso disponibile uno stanziamento finalizzato ad erogare contributi a fondo perduto e mutui a tasso zero per poter sviluppare la propria attività o aprire una nuova impresa.


Il funzionamento è piuttosto semplice, e non dissimile dalle precedenti versioni dei contributi all’autoimpiego già noti a tutti gli aficionados di Invitalia. In pratica, si tratta di predisporre un business plan dell’attività aperta o da aprire, e inviare tutto il materiale informativo e la documentazione di supporto alla stessa Invitalia. A questo punto, un team di esperti dell’Agenzia esaminerà il plico a sostegno della richiesta, ed entro sei mesi si esprimerà circa l’opportunità o meno di ottenere quanto domandato. Il sostegno di Invitalia potrà giungere fino a un massimo di 2,5 milioni di euro per impresa, purchè costituita in prevalenza da giovani di età compresa tra i 18 e i 35 anni. Sono inoltre previsti dei sostegni per il lavoro autonomo fino a 25.823 euro, e fino a 129.114 euro per le microimprese costituite sotto forma giuridica di società di persone. Ad ogni modo, la misura per il momento non riguarda tutta l’Italia, ma solamente le aree regionali giudicate maggiormente “svantaggiate”, come l’Abruzzo, la Basilicata, la Calabria, la Campania, il Molise, la Puglia, la Sardegna e la Sicilia.

Buone novità potrebbero infine giungere nel futuro a breve termine. Da Invitalia fanno infatti sapere che gli incentivi saranno presto disponibili su tutto il territorio nazionale. Di contro, nel 2014 saranno destinati a sparire i contributi a fondo perduto, sostituiti da mutui a tasso zero, da restituire entro 8 anni, per investimenti più limitati (ma pur sempre fino a 1,5 milioni di euro). Il mutuo potrà coprire fino al 75% della spesa ammissibile, e potrà essere richiesto da micro e pmi a prevalente o totale partecipazione di imprenditori o imprenditrici di età non superiore ai 35 anni.

 



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS