Il successo sul lavoro? Si pianifica dal mattino

Il buongiorno si vede dal mattino, soprattutto in ufficio. Secondo l'esperta californiana Lynn Tayler, è nelle prime ore della giornata che dobbiamo dare il meglio di noi stessi.

“Il mattino ha l’oro in bocca”, ticchettava sulla macchina da scrivere Jack Nicholson, in una delle scene topiche di “Shining”. Marcando l’accento sull’importanza di destinare la massima attenzione alle prime ore della giornata, che possono fare la differenza in termini di produttività lavorativa e mentale. Avere successo sul lavoro è, insomma, anche questione di ore. In particolare, quelle del mattino.


successo-sul-lavoro

image by Ollyy

“Le persone di successo – ha spiegato l’esperta californiana del lavoro, Lynn Taylor – comprendono l’importanza di avere il controllo del loro tempo e lo usano saggiamente. Queste persone sono in grado di liberarsi delle cose superflue e di concentrarsi su ciò che è veramente importante”.

“Certo, ognuno di noi – ha continuato Taylor – ha il proprio personale modo di stabilire le priorità, ma tutte le persone di successo si concentrano di più quando inizia la giornata e, con anni di pratica, capiscono che ci sono cose che possono aspettare e altre no”. 

Per evitare che lo sbadiglio e la fiacchezza prendano il sopravvento sulla necessità di sfruttare al meglio le prime ore lavorative, Lynn Taylor ha quindi pensato di stilare una sorta di decalogo. Un elenco di cose da fare, appena arrivati in ufficio, per garantirsi l’appagamento professionale e personale.

1. Fare un passo indietro e riflettere. La giornata dovrebbe aprirsi con la visione generale della “fotografia”, che ci permette di individuare gli obiettivi che vogliamo centrare e di stabilire meglio le priorità. Non solo: qualche minuto dovrebbe essere dedicato anche al percorso che stiamo facendo perché è difficile arrivare a destinazione se non sappiamo dove stiamo andando.

2. Controllare le cose da fare. Per evitare stress e malumori che potrebbero guastarci l’intera giornata, è buona norma controllare sempre scrupolosamente la lista delle cose da fare (che può essere costantemente aggiornata), facendo attenzione alle scadenze più impellenti.

3. Riconoscere e pianificare i progetti più difficili. Procrastinare non serve a nulla, anzi può solo generale frustrazione destinata a ingigantirsi col tempo. Per questo, è bene individuare (e non accantonare) i progetti più impegnativi e curarli nelle prime ore della giornata, quelle più proficue.

4. Evitare i conflitti. Dividere la scrivania con gli altri non è sempre facile e i rapporti possono farsi davvero tesi. Per questo, è consigliabile evitare di inaugurare la giornata in maniera ostile: i tuoi colleghi sono sotto pressione quando arrivano in ufficio e accoglierli con una “ramanzina” potrebbe scatenare un putiferio. Per appianare eventuali divergenze, è meglio aspettare che si rilassino un po’, rimandando il “tete a tete” a dopo pranzo.

5. Scrivere bene, scrivere presto. La forza di volontà è al suo apice al mattino, soprattutto se è stata “sostentata” da una buona colazione. Da qui l’opportunità di mettersi al computer, nelle prime ore della giornata lavorativa, per produrre una mail particolarmente efficace, capace di convincere anche il più riottoso dei clienti.

6. Salutare il team. Le persone di successo hanno una grande considerazione della “squadra” con cui lavorano. Alla quale dedicano la giusta attenzione, a partire dai piccoli gesti. Salutare come si deve, ad esempio, può fare la differenza: l’inizio della giornata è critico per tutti e le nostre azioni (anche quelle più elementari) hanno inevitabilmente un impatto sulla produttività e la serenità degli altri.

8. Dare solo un’occhiata alle email. Entrare nella nostra casella di posta può rivelarsi una trappola mortale, che può portarci ad iniziare la giornata in maniera del tutto passiva. Per questo, è buona norma dare solo una veloce scorta alle mail ricevute, soffermandosi solo su quelle veramente importanti.

9. Evitare le distrazioni. L’ultimo titolone sul giornale o l’ultimo pettegolezzo in ufficio? Possono distrarre chiunque, ma chi vuole tornare a casa gratificato e soddisfatto, deve cercare di non cedere alle facili tentazioni. Soprattutto nelle prime ore della giornata che (come abbondantemente detto) dovrebbero essere impiegate in maniera produttiva.

10. Rilassarsi. Può essere la cosa più difficile da fare, soprattutto per chi crede che la qualità della prestazione lavorativa coincida con il tempo e la frenesia che si dedica al progetto seguito. Ma le persone che hanno veramente successo comprendono l’importanza di ritagliarsi qualche minuto di pace prima di “buttarsi in pista”, per approcciarsi nel migliore dei modi a ciò che devono fare. “Concedersi un momento e respirare, in questa caotica fase della giornata – assicura Lynn Taylor – aiuta a prendere le decisioni migliori”. 

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)

 




CATEGORIES
Share This

COMMENTS