Il lavoro stagionale nel settore turistico: miniguida gratuita di orientamento

Bianco Lavoro presenta e distribuisce gratuitamente sotto forma di e-book una miniguida al lavoro stagionale nel settore del turismo.


La guida è stata curata dalla dr.ssa Daniela Casciaro, redattrice di Bianco Lavoro, ed ha lo scopo di essere un supporto di orientamento per tutti coloro che intendono intraprendere un percorso lavorativo nel settore del turismo. Trattandosi di un settore che offre sbocchi occupazionali diversi, si è data attenzione alla descrizione dettagliata dei singoli ambiti in cui è possibile operare e ai relativi profili e requisiti professionali che sono indispensabili per lo svolgimento delle corrispondenti mansioni.

Per il settore alberghiero e della ristorazione, le strutture alle quali fare riferimento sono: alberghi, ristoranti, pizzerie, gelaterie e locali vari. Le mansioni più ricercate sono principalmente: cuoco, aiuto-cucina, lava piatti, pizzaiolo, cameriere di sala e bar, responsabile di sala, cameriere ai piani, facchini e receptionist.

Nei villaggi turistici il profilo professionale più ricercato è quello dell’animatore, ma sono richieste anche altre figure come: coreografo/a, costumista, grafico cartellonista, esperto in vetro ceramista, tecnico del suono e delle luci, disc-jockey; insegnanti d’informatica, tennis, nuoto, vela, wind-surf, ecc. Le strutture d’accoglienza garantiscono il vitto e l’alloggio, lo stipendio dipende dall’esperienza che si ha e dalla figura che si ricopre.

Le colonie estive sono strutture dedicate alle vacanze per bambini e ragazzi, ma anche per anziani e disabili. In quest’ambiente sono richieste figure per attività educative (accompagnatori, educatori, animatori) o di accompagnamento e assistenza ( inservienti, cuochi e aiuto cuochi, infermieri e medici, bagnini e istruttori sportivi).

Il lavoro sulle navi da crociera può essere un’esperienza indimenticabile. Le compagnie di crociera assumono personale che abbia maturato esperienze nei settori del turismo, dell’intrattenimento, dell’insegnamento, dell’assistenza all’infanzia, della salute e della bellezza, delle vendite, delle relazioni col pubblico, del fitness, della medicina e della contabilità.

Il parco divertimenti è un ambiente che prevede il contatto continuo con famiglie e gruppi di visitatori, in genere si richiedono una buona conoscenza delle lingue e una predisposizione alle relazioni interpersonali.

Il lavoro nei parchi naturali, invece può essere un’occasione per vivere a contatto con la natura e ammirare meravigliosi paesaggi. Secondo le associazioni del settore Unionparchi, Federturismo e Federparch, per lavorare in quest’ambito occorrono requisiti specifici solo per le figure professionali che prevedono un frequente contatto con il cliente.

Per lavorare nel settore turistico è fondamentale avere una certa propensione per i rapporti interpersonali, spirito di adattamento e capacità di gestire situazioni impreviste. Nella maggior parte dei casi si tratta di un lavoro “stagionale”, perché può essere svolto solo in certi periodi dell’anno. Tenendo conto di questo fatto si è ritenuto necessario trattare le tipologie di contratto più frequentemente utilizzate nel settore.

Infine, la guida offre un elenco dei siti di riferimento in cui è possibile proporre la propria candidatura mediante l’invio del proprio curriculum vitae.

Scarica gratuitamente in formato PDF la Miniguida al lavoro stagionale nel settore del turismo



CATEGORIES
Share This

COMMENTS