Idioti, non mandatemi più le vostre cazzate

A seguito dell’invio della nostra mail con le offerte di lavoro abbiamo ricevuto la seguente risposta da un simpatico utente:


sono di pisa e a me interessa solo autista idiotaaaaaa

e non mandate piu’ qui cazzate!!!!!!!!!!! capitoooooo!!!!!!! dementi!!!!

Gianni P.

Risposta di Bianco Lavoro

Gentile sig. Gianni P.,

ci secca essere duri alcune volte, specie con chi è disoccupato, ma questa sua merita una risposta. In pratica non è stato in grado di impostare il filtro per “Pisa” e per la categoria desiderata, seppur le istruzioni siano in ogni mail… e chiama noi dementi?! Come pensa che noi possiamo sapere cosa cerca lei e dove, se non imposta il filtro?
Offende chi in maniera assolutamente gratuita la aiuta nella sua ricerca di occupazione… e chiede a noi di non inviare cazzate?
Ed ancora si chiede come mai a 37 anni (l’età l’abbiamo ricavata dalla registrazione) è ancora disoccupato?

Per dovere di cronaca sottolineiamo anche che ha fatto lei esplicita richiesta di ricevere le offerte di lavoro, non lo facciamo di nostra spontanea volontà…

Purtroppo è per colpa di quelli come lei che le aziende non danno risposta alle candidature ed i siti di web-recruiting devono inventare mille sistemi anti-idiota complicando le candidature anche degli utenti più corretti ed attenti.

Riceviamo svariate e-mail da parte di “disoccupati saccenti ed arroganti” che vogliono insegnare alle aziende a fare il proprio mestiere, pretendono di spiegare ai selezionatori dove sbagliano, accusano comportamenti discriminatori nei loro confronti da parte delle agenzie… chissà perchè, queste persone restano disoccupate più a lungo delle altre.

Se, ad esempio, sig. Gianni P. invece di scrivere di getto infamando, avesse letto in fondo alla mail, avrebbe trovato il pulsante per impostare la sua città e la categoria di lavoro preferita, e magari le sarebbe arrivata qualche offerta in linea, e magari avrebbe fatto un colloquio (anche se dubitiamo fortemente che qualcuno che si esprime in questo modo sia in grado di sostenere un colloquio di selezione, ma non si sa mai).

La ringraziamo comunque sig. Gianni P. per averci dato spunto di riflessione per scrivere questo pezzo e consigliare ai nostri utenti cosa non si deve fare per presentarsi al meglio nel mondo del lavoro, semplici regole: 1) non chiamare demente chi ti aiuta gratuitamente; 2) leggere attentamente il semplice funzionamento di un servizio di segnalazione offerte 3) evitare di chiamare idiota chi a differenza propria sta portando avanti un lavoro in maniera seria e professionale.

Cordiali Saluti

PS: abbiamo provveduto ad eliminare il suo account, ora non riceverà mai più le nostre cazzate (leggasi: offerte di lavoro…).



CATEGORIES
Share This

COMMENTS