Idee che vale la pena diffondere: a TEDx Bologna parlano gli innovatori

Innovatori sul palco a TEDx Bologna di domenica prossima 24 ottobre. Avere un'idea, realizzarla e poi...raccontarla!

Nata a Monterey come conferenza annuale TED (Technology Entertainment Design) è diventato in poco tempo un evento itinerante in tutto il mondo, caratterizzato da contenuti innovativi e forte spirito imprenditoriale. Lo slogan adottato, “Idee che vale la pena diffondere” ha preso subito piede in una società globalizzata con un forte bisogno di nuovi spunti e nuovi protagonisti della creatività. L’iniziativa ha assunto connotati virali, volendo utilizzare un termine caratteristico del web, e sono quindi nati gli eventi denominati TEDx, ovvero incontri paralleli ai TED, ma organizzati in modo indipendente. Il prossimo in Italia sarà il TEDx Bologna, in programma il 24 ottobre prossimo.


TEDx-bologna

Ma come “funziona” un TEDx? Partendo dall’idea, quest’ultima viene raccontata da chi l’ha avuta e realizzata. Oppure da chi è alla ricerca della strada per farlo. L’evento emiliano richiamerà in patria molti tra imprenditori e artisti “emigrati” all’estero (da Los Angeles a Barcellona, da New York a Istanbul) allo scopo di realizzare i propri progetti. Saranno loro in persona a raccontare le proprie avventure sul palco dell’Auditorium Unipol di Bologna.

TEDx Bologna, attraverso i suoi incontri, toccherà vari argomenti, tra i quali il Deep Web, il Workers Buy Out e l’Hyperloop. Nel primo caso si tratta di quella parte di internet che abitualmente non si vede ma che esiste ed anzi rappresenta la stragrande maggioranza del mondo dell’online. Il Deep Web è insomma un universo da scoprire che resta dietro le quinte anche (ma non solo) per i suoi contenuti non sempre del tutto accettati moralmente, ma che racchiude una gigantesca mole di dati ancora in gran parte inesplorata. Il workers buy out è un fenomeno sempre più in voga negli Usa; l’espressione descrive quel processo per il quale i dipendenti di un’azienda fallita, unendosi in cooperativa, provano a far risorgere l’azienda stessa, prendendola letteralmente in mano e trasformandosi in tanti piccoli imprenditori. L’Hyperloop (liberamente tradotto, Iper-anello) è invece un esperimento che coinvolge più di 20 paesi e oltre 400 ingegneri che, insieme, lavorano per realizzare il più avanzato sistema di trasporti del mondo.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS