I trend del lavoro: cosa cambia nel 2020?

Il mondo del lavoro 2020 sarà caratterizzato da vari trend. Ecco cosa cambia e come le aziende si adattano alle nuove tendenze professionali

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione. Maggiore attenzione al benessere dei dipendenti, ed ai luoghi di lavoro, passando per l’utilizzo di nuovi e più veloci strumenti come la rete 5G. Ecco i trend che caratterizzeranno il mondo del lavoro nel 2020.


Il mondo del lavoro e le sue caratteristiche

Il lavoro è qualcosa di indispensabile per le società e per i singoli individui. Si tratta non solo di un modo per guadagnare denaro, ma anche un mezzo per sentirsi indispensabili, parte di un progetto dove poter adoperare le proprie conoscenze e competenze. Dunque, il concetto di professione è completamente cambiato nel corso degli anni, abbracciando nuove visioni e filosofie professionali. Secondo recenti studi, oggi le aziende rivolgono sempre di più la loro attenzione al benessere dei dipendenti, in maniera da avere delle performance migliori. Non è tutto, in quanto a cambiare è stata anche la concezione del luogo di lavoro. Il classico ufficio è ormai qualcosa di passato. Sono sempre di più le aziende che decidono di puntare in alto, presentando nuovi spazi lavorativi, con tanto di servizi pensati per i dipendenti e per i momenti di break dal lavoro.

Le tendenze che caratterizzeranno il mondo del lavoro

Ci sono dei trend che andranno a caratterizzare il mondo del lavoro 2020. Lo scopo è sempre quello di attirare i migliori talenti, utili a migliorare il business aziendale. Secondo uno studio condotto dall’IWG, società leader nella fornitura di spazi lavorativi di carattere sempre più flessibile, sono 5 i trend che andranno a caratterizzare il mondo del lavoro nel 2020. Prima di tutto la maggiore attenzione nei confronti dei dipendenti e delle loro esigenze, con la richiesta di più flessibilità, ed ancora, l’utilizzo di strumenti sempre più efficienti e veloci, come ad esempio la rete 5G. Il 2020 è l’anno che più di tutti vedrà l’ingresso nel mercato del lavoro dei giovani appartenenti alla Generazione Z, ossia coloro che sono nati e cresciuti completamente immersi nella tecnologia.  Altra tendenza molto significativa è quella connessa alle nuove location di lavoro, sempre più smart ed elastiche.

L’attenzione per il benessere dei dipendenti

I dipendenti rappresentano la colonna portante di ogni azienda. Infatti, senza di questi l’impresa non può operare e raggiungere importanti e significativi traguardi. Proprio per tale motivo, sono sempre di più le realtà lavorative che hanno deciso di puntare al benessere e soddisfacimento dei bisogni dei dipendenti. Infatti, un soggetto che sta bene, che lavora sereno, in un ambiente friendly arriverà a performance professionali migliori. I datori di lavoro si sono resi conto di quanto possa essere nocivo per la salute psico fisica e per il rendimento professionale dei dipendenti lo stress da lavoro. Ancor peggio sono le conseguenze direttamente connesse alla sindrome di Burnout, con la perdita di interesse e coinvolgimento nei confronti della propria professione.

Evitare lo stress da lavoro con la meditazione

Molte aziende hanno intrapreso la pratica della mindfulness al lavoro. Questo significa mettere a disposizione dei dipendenti dei programmi che vanno dalla meditazione a veri e propri corsi di formazione cognitivo-comportamentali. Secondo la scienza, praticare quotidianamente la meditazione, aiuta a combattere lo stress oltre che andare a potenziare le aree cerebrali che regolano le emozioni, aiutano la concentrazione ed andando ad incrementare le prestazioni professionali.

Il lavoro flessibile e nuovi spazi per operare professionalmente

Una delle richieste che partono direttamente dai dipendenti è quella di avere un lavoro sempre più flessibile. Stiamo parlando di smart working che sta diventando sempre più una realtà, perseguita da tante ed importanti aziende. I dipendenti lavorano meglio se possono gestirsi in maniera autonoma, questo significa scegliere l’orario di inizio e fine della giornata lavorativa, operando da postazioni diverse dal classico ufficio. Cambiano completamente anche gli spazi pensati e riservati al lavoro. Grazie a nuovi strumenti sempre più tecnologici ed efficaci è possibile lavorare da casa, oppure da qualsiasi altro luogo al mondo. Inoltre, operare in spazi flessibili è spesso garanzia dell’aumento della produttività.

Mondo del lavoro e rete 5G

La rete 5G ha ormai fatto il suo ingresso nel mondo del lavoro. Questo significa beneficiare di una maggiore velocità di connessione con dei tempi di risposta più rapidi ed un più alto livello di affidabilità rispetto alla precedente rete 4G. Le varie aziende avranno la possibilità di eseguire dei compiti molto più complessi grazie a questa nuova tecnologia. Il 2020 sarà l’anno in cui farà il suo ingresso nel mondo del lavoro la Generazione Z, composta da tutti quei giovani nati e cresciuti completamente immersi nella tecnologia. Si tratta di soggetti che preferiscono formarsi adoperando le nuove tecnologie digitali, come ad esempio i vari tutorial su YouTube. Le aziende dovranno adattare la propria formazione interna a metodologie sempre più tecnologiche e digitali, il tutto per attrarre i nuovi professionisti del lavoro.

Suggerimenti per chi cerca lavoro

#1 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito):

Voglio offerte di lavoro

#2 – Scarica il Kit Lavorare Sempre (guida ebook, modelli CV e lettera vincenti, database per invio candidatura), garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!



CATEGORIES
Share This

Commenti

Wordpress (0)