Green Jobs: in arrivo mezzo milione di nuovi posti di lavoro nel settore green

Green Jobs in arrivo mezzo milione di nuovi posti di lavoro entro il 2023. Numerose le opportunità di lavoro e di carriera nella Green economy, in arrivo nei prossimi anni. Si tratta di un settore in crescita, nel pieno rispetto dell'ambiente.

Green jobs: sono in arrivo circa mezzo milione di nuovi posti di lavoro ed opportunità di carriera nel settore green. Entro il 2023 la Green economy genererà circa il 50% in più di occupazione rispetto a quella creata dal digitale. Una vera e propria rivoluzione in termini di rispetto ambientale.


bonus verde 2019

Che cosa sono i Green Jobs e perché sono così importanti

I Green Jobs sono i lavori del futuro, quelli su cui si sta puntando maggiormente e quelli che creeranno il maggior numero di occupazione, da qui al 2023. I Green Jobs sono tutti quei lavori, legati al benessere e rispetto ambientale. Dunque crescita economica e sviluppo dei vari paesi ma, nel pieno rispetto dell’ambiente e della Terra.

L’agenzia delle Nazioni unite UNEP (United Nations Environment Programme), così definisce i Green Jobs: si tratta delle occupazioni in ambito del manifatturiero, dell’agricoltura, dell’amministrazione, servizi e ricerca, che vanno a contribuire al rispetto dell’ambiente che ci circonda. Lavori di notevole importanza, soprattutto se teniamo di conto i tanti disastri ambientali che, l’uomo e lo sviluppo hanno procurato. Un settore, quello della Green economy, che porterà alla creazione di numerose opportunità occupazionali.

Green Jobs: mezzo milione di nuovi posti di lavoro in arrivo

Il settore Green è in piena espansione. Per questo motivo, sono in arrivo circa mezzo milione di nuovi posti di lavoro entro il 2023. I dati legati alla Green economy sono stati elaborati dal Sistema Informativo Exclesior, presenti nel Focus Censis – Confcoperative “Smart &Green, l’economia che genera futuro” presentato a Roma. Entro il 2023 la Green economy creerà il 50% in più di occupazione, rispetto al settore del digitale, il quale non riuscirà a superare le 214 mila assunzioni.

Ma non solo, i Green Jobs creeranno anche il 30% in più di occupazione, rispetto a quella creata dal settore salute e benessere, (non andranno oltre le 324 mila assunzioni). Il passaggio e l’attenzione rivolta ad un tipo di economia “pulita”, nel rispetto dell’ambiente, sta cambiando la struttura dell’occupazione in molti paesi industrializzati ed in via di sviluppo. Si stanno cambiando le modalità di produzione e di sviluppo, con particolare riguardo per Madre Natura.

L’importanza della Green economy e dei Green jobs

La Green economy ed i Green jobs diventano davvero importanti, se pensiamo ai tanti danni che l’uomo e lo sviluppo economico, hanno creato nel corso degli anni. Cambiamenti climatici, estinzione di molte specie animali, inquinamento in ogni angolo del Pianeta, sono solo alcuni esempi del disastro ambientale prodotto dall’uomo. Non è più possibile proseguire su questa scia.

Bisogna puntare su forme di produzione Green, capaci di garantire lo sviluppo, rispettando l’ambiente e chi lo popola. Una rivoluzione che si deve attuare a livello globale, ma che è seguita già da molti paesi. Maurizio Gardini, presidente di Confrcooperativ, ci spiega che nel 2017, la stima economica legata agli effetti di catastrofi ambientali, è stata di 290 miliardi di euro. Inoltre, in uno scenario di inarrestabile riscaldamento globale, le stime economiche legate a sciagure ambientali si attesta tra i 120 e 190 miliardi di euro annui. Evitare queste spese, e dunque rispettare l’ambiente, porterebbe alla crescita Pil del 4,7% netto dei paesi G20.

 Alcuni dati sui Green Jobs in Italia

Le stime fatte dal Fondo Monetario Internazionale, il Sistema Informativo Excelsior, in ambito di crescita del Pil italiano, parlano chiaro. Tra il 2019 ed il 2023, il fabbisogno di nuova occupazione arriverà a quasi 2 milioni e 542 mila unità, con un tasso di crescita pari al 2,21%. Gran parte di questa occupazione arriverà dal settore Green, con il 18,9% sul fabbisogno complessivo generato fino al 2023.

Il fabbisogno complessivo, generato dalla Green economy si attesta sulle 481 mila unità, superando la filiera del digitale, del benessere e della salute. In Italia, nel solo 2017, la Green economy ha raggiunto un valore di produzione pari a 78 miliardi di euro. Inoltre, tra il 2014 ed il 2017 il settore Green ha fatto registrare una crescita del 4,6% delle unità di lavoro, con l’115 del valore aggiunto ed il 3,6% del valore della produzione stessa. I Green jobs sono il vero futuro, la giusta direzione verso cui continuare a dirigersi, sia per il nostro benessere che per quello dell’ambiente in cui viviamo.




CATEGORIES
Share This