Giovani e lavoro

Giovani e lavoro, due parole che a quanto si sente spesso in televisione o sui giornali dovrebbero andare di pari passo, ma che analizzando la situazione non è propriamente così…Ed IO, essendo giovane e in cerca di lavoro ne so qualcosa……

Sempre più spesso aziende, centri commerciali e negozi richiedono come requisito al lavoro la giovane età…ma con la clausola dell’esperienza pregressa….alcuni adirittura cercano giovani diplomati con esperienza almeno di uno o due anni…ma IO midomando…IO in quanto giovane e neo-diplomato come faccio avendo dovuto compiere I miei anni di studio ad avere maturato esperienza lavorativa??? al di fuori certo degli stage organizzati dalle scuole…che però a dirla tutta fanno tutt’altro che insegnare il lavoro…certo se sistemare i cataloghi in un agenzia può servirmi per poi fare la banconista ben venga…ma si sa che non è così che funziona.


Un altro punto dolente sono I corsi post diploma…ce ne sono di bellissimi…interessanti…certo ma, un neo-diplomato mi dite come fa a sborsare dai 500 ai 3000€ per un corso se non lavora??? e dunque come fa ad incentivare la sua istruzione??? è una ruota che gira miei cari…a meno che essi non siano figli di buona famiglia disposti a sborsare tali somme ma non tutti lo sono, sopratutto ad oggi con le problematiche che le famiglie italiane devono affrontare….certo ci sono le Doti Lavoro sponsorizzate dalle regioni ma quanti poi riescono ad ottenerle?? e ad avere la fortuna di avere il corso interamente pagato???
Due giovani su 10???sarebbe GIà molto….IO credo che nel 2009 noi giovani dovremmo essere aiutati di più sia dalle aziende che dalle regioni nell’inserimento al lavoro e in caso di necessità da parte dell’azienda i corsi di formazione dovrebbero essere gratuiti e sponsorizzati dall’azienda stessa anche perchè ormai solo poche aziende hanno voglia di insegnare il lavoro al Novellino di turno…e vi assicuro che non è piacevole sentirsi dire durante un colloquio che: “certo inizialmente sarebbe un peso per noi in caso l’assumessimo”;…  e dunque  a quel punto il giovane cosa può fare se non smettere di sperarci tornandosene sconsolato alla sua dimora e aspettando giorni, settimane, mesi… anche anni prima di trovare un impiego… e in quel tempo probabilmente Le conoscenze acquisite a scuola andranno lentamente a sparire…diventando dei puntolini nella mente del giovane diplomato…non più Neo…ma sempre e solo DIPLOMATO.

Giovani e lavoro dovrebbero andare davvero di pari passo..e IO vorrei che chi assume si ricordasse che nessuno nasce sapendo  svolgere un lavoro… e che Lauree e Master ecc non vogliono dire per forza capacità e conoscenza…sono solo persone più fortunate che dovrebbero teoricamente aver studiato di più… ma chi può dirlo…bisogna vedere quanto vale la persona sul lavoro non solo il titolo di studio…sarebbe bene che Le aziende teneserro  a mente tutto questo… e non guardate solo quello che i vari curriculum riportano. perchè a volte l’apparenza inganna!!!!!

Siamo Giovani dateci un’opportunità.
CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS