Garanzia Giovani: ecco come sta andando

I dati aggiornati sull'andamento dell'iniziativa europea Garanzia Giovani. Come sta andando davvero?

Lanciata con grandi aspettative, contraddistinta da qualche rallentamento, la Garanzia Giovani – l’iniziativa europea in favore dell’integrazione dei giovani Neet nel mercato del lavoro o della formazione – sta proseguendo con un ritmo celere per quanto attiene la registrazione dei giovani interessati a partecipare alle azioni professionali e formative previste, e qualche parziale debolezza per quanto invece riguarda la disponibilità delle aziende . Cerchiamo allora di rispondere al quesito titolo del nostro approfondimento odierno, dando uno sguardo di inizio anno alla Garanzia Giovani.


Garanzia giovani

Garanzia Giovani: più di 360.000 registrazioni

Secondo quanto informato dal report ministeriale in materia, all’8 gennaio 2015 il numero di giovani registrati presso i punti di accesso ha toccato quota 364.535 unità, per un totale del 21,2% del c.d. “bacino potenziale”, rappresentato da 1 milione e 723 mila Neet (cioè i disoccupati e gli inattivi).

“Per quanto riguarda la composizione per genere ed età dei giovani registrati, il 51,2% di essi è costituito da ragazzi e il 49,8% da ragazze. Rispetto alla rilevazione precedente si evidenzia una seppur minimale crescita della quota di ragazzi dello 0,1%” – riporta il report ufficiale di metà anno, sostenendo come “la quota femminile aumenti progressivamente al crescere dell’età, raggiungendo il 55% tra gli utenti registrati in età superiore a 25 anni” e come nel complesso “gli under 18 rappresentano il 9% degli aderenti, mentre il 52% dei registrati si concentra nella fascia di età compresa tra i 19 e i 24 anni”.

In termini di studio, i giovani registrati sono per il 19% laureati, per il 57% in possesso di un diploma, per il 24% in possesso di un titolo di studio di terza media o inferiore. La maggior parte dei giovani registrati risiede inoltre in Campania, con una rappresentanza pari al 14%, in Sicilia (13%) e nel Lazio (7%). A fronte di un grande interesse da parte dei giovani, corrisponde tuttavia una consolidata timidezza da parte delle aziende. Ad oggi le opportunità di lavoro pubblicate dall’inizio del progetto sono state pari a 27.579 unità, per un totale di posti disponibili di 39.313 unità. Il 72,5% delle occasioni di lavoro è concentrata al Nord, i l13,4% al Centro, il 14% al Sud, lo 0,1% all’estero.

Con l’occasione dell’aggiornamento periodico del report sulla Garanzia Giovani, il Ministero del Lavoro informa che è attualmente in corso la campagna di comunicazione sul bonus occupazionale, l’incentivo per l’assunzione di cui beneficiano i datori di lavoro se assumono giovani Neet registrati al programma. I destinatari previsti, prosegue la nota, sono circa 62.000 giovani, che godranno indirettamente dell’erogazione di un bonus riconosciuto per le loro assunzioni a tempo indeterminato e determinato,  anche in somministrazione, per i contratti che abbiano durata minima di sei mesi.

Per maggiori informazioni vi consigliamo di consultare il report ufficiale, qui disponibile in formato pdf.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS