Garanzia Giovani: disponibili 8mila posti e già 9mila al colloquio

Buon successo sta avendo finora la Garanzia Giovani, il progetto lanciato dal Governo che contiene una serie di iniziative per promuovere l’occupazione giovanile: sono 138.083 i giovani che si sono registrati, 21.136 sono stati già convocati dai servizi per il lavoro e 9.164 hanno già ricevuto il primo colloquio di orientamento; 6.033 le occasioni di lavoro, per un totale di posti disponibili pari a 8.733. Questi i dati aggiornati al 24 luglio relativi al piano Garanzia Giovani e diffusi dal Ministero del Lavoro nel 12esimo report settimanale. Vediamo nel dettaglio il bilancio di quanto successo, che mostra  finora un trend di crescita costante.


Garanzia-Giovani-Contest

Le attività di ”presa in carico” dei giovani registrati sono iniziate e 21.136 sono già stati chiamati dai servizi per il lavoro per il primo colloquio e la profilazione, e tra questi 9.164 hanno già ricevuto il primo colloquio di orientamento. Vediamo come si compone la popolazione giovanile che ha preso parte al progetto. In base ai nuovi dati ministeriali, il 52% dei giovani già profilati sono uomini mentre il 48% sono donne. La distribuzione per età rispecchia la distribuzione dei giovani registrati: il 4% appartiene ai giovani di età compresa tra i 15 e i 18 anni, il 52% ai giovani di età compresa tra i 19 e i 24 anni e il 44% ai giovani di età compresa tra i 25 e i 29 anni.

In crescita sono anche le opportunità di lavoro e i posti disponibili all’interno del progetto Garanzia Giovani. Da un lato, il Ministero ha sottoscritto dei protocolli d’intesa con alcune associazioni imprenditoriali (l’ultimo, firmato proprio in questi giorni, quello con Confapi), dall’altro invece le varie aziende stanno inserendo le occasioni di lavoro (vacancy) sul portale nazionale direttamente o per il tramite delle Agenzie per il lavoro. Le opportunità di lavoro complessive pubblicate dall’inizio del progetto ad oggi sono pari a 6.033, per un totale di posti disponibili pari a 8.733. Analizzandoli per tipologia contrattuale, il 75% delle opportunità disponibili è per contratti a tempo determinato;il 3% con contratti di collaborazione; il 7% di lavoro accessorio, e l’11% a tempo indeterminato. Se guardiamo invece alla distribuzione territoriale, si nota che il 71% delle occasioni di lavoro è concentrata al Nord, il 14% al Centro e l’14% al Sud. Sono poi anche presenti opportunità di lavoro all’estero che rappresentano l’1% di quelle disponibili.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS