Farsi rispettare sul posto di lavoro: cinque buoni consigli

Rispetto e stretta di manoGodere del rispetto dei colleghi, del capo e dei dipendenti è fondamentale per il proprio benessere al lavoro. E seguendo cinque buoni e semplici consigli lo si può ottenere senza troppa fatica. Il rispetto, appunto: condiziona in modo positivo le relazioni con tutti i collaboratori e la qualità stessa del lavoro, sia che questo si svolga in equipe che se strettamente collegato a quello di un altro. Il rispetto tuttavia è molto difficile da guadagnare e soprattutto da mantenere. Come un castello di carte, una buona reputazione che ha richiesto degli anni per ben consolidarsi, può crollare in un istante.

Definire i propri valori

In genere le persone competenti e sicure di sé sono quelle che rimangono più impresse. Un primo passo quindi può essere quello di pensare ai propri punti di forza, quelli unici e distintivi. Preparare una lista dei valori a sé più vicini e congeniali e una delle abitudini di cui invece sarà opportuno disfarsi. Di tanto in tanto sarà utile quindi controllare ed aggiornare queste liste, cercando di uniformarvisi il più possibile.

Individuare le proprie passioni

Gli obiettivi si raggiungono più facilmente quando c’è la passione alla base del proprio lavoro a fare da forza motrice. I dipendenti che amano il proprio lavoro riescono a resistere maggiormente allo stress e nel lungo periodo, sono più coinvolti nella vita aziendale e godono di maggior rispetto e considerazione da parte dei colleghi.

Prefissarsi un obiettivo

Il mondo del lavoro è difficile e complicato. Capiterà spesso di trovarsi a percorrere strade impervie, piene di ostacoli ma anche di disillusioni e delusioni. Avere ben chiaro innanzi a sé il proprio obiettivo e non demordere nel tentativo di raggiungerlo, sarà di grande aiuto nei momenti più duri. La tenacia e il carattere positivo sono sempre ben visti e apprezzati da tutti.

Proiettarsi nel futuro

È importante soffermarsi un attimo ad immaginare se stessi e la propria posizione professionale di qui a qualche anno. Cercare di visualizzare un contesto lavorativo in cui tutti i colleghi nutrono un profondo rispetto e a questo punto comportarsi di conseguenza. Assumendo un atteggiamento (e un comportamento) dignitoso e rispettabile, non si farà altro che suscitare il medesimo sentimento in chi lavora alla scrivania accanto.

E soprattutto, interessarsi agli altri

L’essere umano è egocentrico per natura, si sa. Partire da questo tipo di considerazione e verità, non può che costituire un valore aggiunto per migliorare professionalmente. Interessarsi sinceramente agli altri, seguirli ed aiutarli, complimentarsi on loro per il buon lavoro svolto: è un comportamento che non solo aiuterà a guadagnare stima e rispetto sul posto di lavoro ma che risulterà utile anche per maturare da un punto di vista privato e personale.

Inoltre Bianco Lavoro ti consiglia:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ti consigliamo il KIT Lavorare sempre, garantito da Bianco Lavoro per la sua qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate in linea con le tue esigenze, fai le tue ricerche e registrarti su Euspert Italia.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (3)
  • […] Cinque buoni consigli per ottenere e mantenere il rispetto di tutti sul posto di lavoro  […]

  • Pippo 4 anni

    Buongiorno a voi,
    indubbiamente tantissime belle parole quelle scritte, ma che, per la mia esperienza, sono quasi sempre andate a cozzare con altre parole, tipo invidia, cattiveria, maleducazione, ignoranza nel senso reale del termine.
    Ho cercato di “collaborare” con colleghi che piuttosto che scendere sul piano della collaborazione e del sano confronto, si mettevano di traverso con tutti i mezzi possibili, perfino arrivando ad usare il fango per screditare la tua posizione agli occhi di un “responsabile” che pensava solo al suo “benessere aziendale”, tanto la ditta la portavano avanti e bene sempre gli stessi, quelli che ci tengono veramente.
    Alla fine….indovinate un po chi ci ha rimesso il posto di lavoro? Si, proprio quello pieno di principi, educazione, iniziativa, disponibilità a 360° e lealtà nei confronti dalla “sua” azienda.
    Ma ne vale veramente ancora la pena….?

  • lzonta 4 anni

    Pochi consigli ma molto utili per trovare il giusto compromesso per vivere bene sul posto di lavoro. D’altronde se non creiamo la giusta armonia come facciamo a resistere per così tante ore accanto ai colleghi?