Fare il concorrente di un quiz televisivo: ecco come muoversi

Per poter fare il concorrente di un quiz televisivo è necessario superare diversi step. Bisogna anche sapersi muovere bene.

Non perdete neanche una puntata del vostro game show preferito, rispondete a tutte le domande e vorreste essere voi il prossimo concorrente di un quiz televisivo, ma non sapete come fare? Ecco qualche indicazione utile su come partecipare ai casting dei programmi più seguiti e amati della televisione italiana e sperare di ritrovarsi catapultati sul piccolo schermo.


fare il concorrente

image by IxMaster

Le maggiori emittenti propongono sempre opportunità interessanti per chi aspira a lavorare in tv, anche di tanto in tanto, proprio come chi desidera fare il concorrente di un quiz televisivo. Un’occasione ghiotta per divertirsi, fare esperienza e sperare di portarsi a casa anche un discreto gruzzoletto. I più famosi quiz, infatti, mettono in palio somme in denaro piuttosto sostanziose, che possono contribuire a migliorare notevolmente la qualità della vita. In caso di vincita, poi, i premi sono corrisposti in tempi relativamente brevi, entro il termine massimo di 6 mesi.

Come si fa a partecipare, a chi bisogna rivolgersi?
Un primo passo è senza dubbio consultare spesso i siti degli Uffici Casting, che hanno il compito proprio di selezionare gli aspiranti concorrenti di quiz e concorsi a premio, segnalando regolarmente i provini in corso.  Sul sito www.casting.rai.it, ad esempio, si possono trovare tutti i programmi che sono alla ricerca di volti nuovi. Basta cliccare su ‘Casting aperti’, scegliere quello a cui si vorrebbe partecipare e compilare il form d’iscrizione.  Anche Mediaset ha una sezione online dedicata ai provini, e cioè ‘Casting e Pubblico’, presente sulla pagina ufficiale di ogni rete (Italia 1, Canale 5, Rete 4, ecc). La procedura è semplice, basta riempire l’apposito modulo e sperare di essere contattati.

Per fare domanda, bisogna avere esperienza, aver già fatto televisione?
No, non è necessario. Molto dipende, infatti, dalle caratteristiche personali, se si è telegenici oppure no, e cioè se si è in grado di bucare lo schermo, attirando così l’interesse del pubblico a casa.

Quali sono i requisiti per partecipare alle selezioni?
Ovviamente ogni programma ha modalità e criteri di selezione diversi, a seconda del tipo di trasmissione e delle sue peculiarità. ‘Affari tuoi’, ad esempio, il noto gioco a premi in onda dal lunedì al venerdì su Rai1, subito dopo il Tg di prima serata, prevede 20 concorrenti a partita, ognuno dei quali rappresenta una specifica regione italiana. In questo caso, ai provini, ogni aspirante ‘pacchista’ (questo il nome di ogni partecipante) deve dimostrare di sapere tutto sulla propria regione di appartenenza (appartenenza di nascita o di residenza), sulle sue usanze, tradizioni.

Per partecipare alla nuova edizione di ‘Rischiatutto’, lo storico programma di Mike Bongiorno che andrà in onda in prima serata su Rai3 a partire da febbraio 2016, invece, bisogna essere dei veri esperti in una materia, conoscerla a fondo, contando solo sulla propria cultura, senza aiuti o suggerimenti.
A parte le caratteristiche specifiche di ogni singolo programma, però, ci sono dei requisiti base a cui bisogna attenersi. Vediamo meglio nel dettaglio quali sono. Per poter fare il concorrente in qualsiasi gioco e/o concorso a premi, bisogna aver compiuto 18 anni di età e non avere precedenti penali. Sono esclusi dalla partecipazione, invece, i dipendenti o i collaboratori dell’emittente televisiva che trasmette il game show, i dipendenti o collaboratori delle case di produzione a cui è commissionato il programma (ad esempio, Endemol, Magnolia S.P.A., ecc.), gli amici e i familiari dei dipendenti e, infine, chi ha già preso parte ad edizioni precedenti del quiz.

E una volta inoltrata la domanda di partecipazione, che succede?
Se, dopo aver riempito l’apposito form e aver seguito la procedura corretta di iscrizione, sarete selezionati, verrete contattati ed invitati a sostenere un provino con gli autori stessi del programma. Durante il provino vi sarà chiesto sia di firmare una dichiarazione liberatoria (in cui darete il consenso al trattamento dei dati personali ed autorizzerete la società di produzione incaricata di effettuare il casting a riprendervi e a diffondere il materiale video prodotto durante la selezione, provino compreso), che di fare un’intervista per verificare se siete in possesso dei requisiti richiesti oppure no. Fare il provino, però, non garantisce la partecipazione al programma, è solo un primo passo. Potrebbe capitarvi di sostenerne uno e di non essere più richiamati. In genere, infatti, per poter fare il concorrente in un quiz televisivo, bisogna superare più step, che variano da casting a casting, in base al tipo di trasmissione e di concorrente che stanno cercando.
Flavia Ganzenua

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS