Electrolux: al voto accordo Governo e Sindacati

Negli stabilimenti dell’Electrolux si terranno le assemblee per illustrare l’accordo raggiunto da azienda e sindacati la settimana scorsa passando poi al referendum. Fim, Fiom e Uilm hanno siglato insieme l’accordo nonostante le divisioni e gli scontri degli ultimi mesi sulla Fiat e sul contratto nazionale.

Anna Trovò, segretaria nazionale Fim Cisl sostiene che l’accordo è positivo, poiché consente di affrontare i problemi di natura economica e industriale posta da Electrolux.

Il ministro dello Sviluppo Paolo Romani, si dichiara soddisfatto perché in questo modo si potrà tutelare il posto di lavoro di oltre 6 mila persone, con circa 600 esuberi, mediante un forte impegno societario al mantenimento di tutti gli stabilimenti italiani.

Il titolare del Welfare, Maurizio Sacconi, aggiunge che “Susegana rimane il principale polo produttivo di frigoriferi in Italia, e nasce un comitato di garanzia dell’accordo cui partecipa il governo”.

L’accordo ha ridotto l’entità degli esuberi previsti inizialmente dalla multinazionale svedese e ha permesso un uso intelligente degli strumenti di welfare e delle flessibilità per gestire nel modo meno indolore possibile quelli che restano.

Sono previsti 22 mila euro per i dipendenti che si dimettono, cui si aggiungono 15 mila euro per finanziare progetti di auto imprenditorialità o le altre aziende disposte ad assorbire gli esuberi. Per chi è disposto a lasciare entro giugno si prevedono incentivi fino a 30 mila euro.

La segretaria nazionale della Fiom, Laura Spezia sostiene che attraverso alla redistribuzione degli orari e con un uso intelligente degli ammortizzatori sociali è stato possibile evitare i licenziamenti .

Tutto questo si è potuto realizzare oltre alla cassa integrazione straordinaria a rotazione, anche attraverso strumenti volontari quali il part time incentivato a 6 ore giornaliere, che garantirebbe la riduzione degli esuberi mantenendo i lavoratori in azienda, e un eventuale ricollocamento esterno, con incentivi economici e con garanzie di assunzione a tempo indeterminato.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)