E-commerce: la grande opportunità per l’export italiano

L’e-commerce rappresenta una grande opportunità per l’export italiano e lo sviluppo delle imprese. Ecco perché.

A fronte della debolezza della domanda interna, l’export rappresenta un punto chiave per le imprese. E lo è anche all’interno del settore dell’ e-commerce, grazie al quale si possono cogliere le nuove opportunità derivanti  dalla trasformazione dei mercati mondiali.


e-commerce

Questo il messaggio lanciato proprio ieri a Milano da Netcomm, il Consorzio del Commercio Elettronico Italiano durante un incontro dal titolo “Digital Export: dove e come conquistare nuovi clienti con i canali digitali”. Il presupposto di base da cui parte la riflessione del Consorzio è la diffusione dei canali digitali e il ruolo decisivo che l’ e-commerce oggi riveste nel processo di sviluppo dell’economia mondiale. Roberto Liscia, Presidente di Netcomm afferma che “All’interno dell’e-commerce, l’export sta assumendo un ruolo sempre più rilevante. A livello europeo, le transazioni cross-border nel 2013 rappresentavano circa il 13% del totale. Inoltre, dal 2013 al 2018 si prevede un loro incremento annuo del 21%, superiore di 12 punti percentuali rispetto alla crescita prevista per le transazioni domestiche nello stesso periodo”. Leggendo i dati ci rendiamo conto di quanto l’ e-commerce rappresenti davvero un driver primario dello sviluppo dell’economia mondiale: “ci sono 1,2 miliardi di consumatori online di cui 300 milioni in Cina e 360 milioni in Europa e di questi 100 milioni sono consumatori che acquistano in altri Paesi rispetto al loro”.

Nuovi mercati

Ma anche nel nostro Paese la crescita del commercio on line è costante ormai da oltre un quinquennio e sta influenzando la distribuzione nei canali tradizionali. Ma su quali mercati le imprese italiane devono puntare per crescere e svilupparsi in questo settore? Dalle analisi risulta che “l’Europa e il Nord America da soli assorbono il 61% dell’export italiano e manterranno questo ruolo primario anche nei prossimi anni. Dall’altro invece, i mercati emergenti e in via di sviluppo mostrano i trend di crescita dell’export italiano e mondiale più interessanti (…) I paesi con il maggior potenziale di crescita dell’export italiano (ossia i mercati emergenti e in via di sviluppo) sono quelli che tendenzialmente mostrano anche le maggiori opportunità di sviluppo del contesto online”. Tra questi troviamo Paesi come Cina, Russia, Algeria e Arabia Saudita. Ma come fare per riuscirci? Investendo sulla cultura e sulle competenze digitali, elementi chiave per aumentare potenzialità di export delle imprese italiane.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS