Donna – famiglia – lavoro

Proprio sotto elezioni, non possiamo evitare di dirlo, Il presidente della regione Lombardia, Roberto Formigoni, lancia questo nuovo progetto: il comitato Donna-famiglia-lavoro.

Nel comitato saranno presenti anche: Gigi Petteni (segretario generale Cisl Lombardia); Walter Galbusera (segretario generale Uil Lombardia); Alberto Meomartini (presidente Assolombarda); Gianna Martinengo (presidente Cif Milano) e Diana Bracco (presidente Gruppo Bracco).

In realtà, dice, sono anni che la regione cerca di trovare politiche adatte ad aiutare le donne a conciliare lavoro e famiglia. Ma queste politiche sembrano passare tutte per l’aumento dei posti in asili nido e alcuni piccoli sostegni monetari (una tantum).

La polemica vien da sola. Sotto elezioni il presidente crea un comitato per il sostengo della Donna. Casualmente sono anche i giorni in cui si deve provvedere alla preiscrizione all’asilo nido o almeno alla richiesta per entrare in graduatoria perché non ci sono posti per tutti.

Non vedo dirlo io quanto è calzante il problema soprattutto se visto dagli occhi di una mamma che, per non perdere il lavoro, è costretta a lasciare il proprio bimbo in un asilo nido. Il momento del distacco è un cambiamento che ogni mamma vive in modo “viscerale”. Un problema su cui è facile fare leva per qualche voto in più.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)