Come diventare organizzatore di eventi

Vediamo tutte le informazioni su come diventare un organizzatore di eventi e il kit di supporto che si vuole aprire un'attività di questo tipo.

L’organizzatore di eventi o event manager, come lo definiscono ultimamente, è una strana professione alla quale non si accede se non con un percorso formativo accademico alle spalle ma che, nella realtà dei fatti, si può imparare solo sul campo.
Fino agli anni ’90 si accedeva a questa professione con molta facilità e senza una specifica preparazione; oggi il mercato chiede molto di più perché gli eventi sono considerati a tutti gli effetti una leva di marketing e al tempo stesso un “progetto” di comunicazione integrata.


diventare organizzatore eventi

Doti caratteriali dell’organizzatore di eventi

Prima di pensare di iscriversi ad un corso di formazione per diventare organizzatore di eventi o inviare la propria candidatura alle agenzie che organizzano eventi è bene essere sicuri di avere delle doti caratteriali innate indispensabili per svolgere questa professione. Infatti questo è un lavoro che si potrà fare solamente se, dopo un’auto-analisi critica della propria personalità e del proprio talento. Non ci si può improvvisare event manager né tantomeno ignorare le proprie mancanze in quanto, per organizzare un evento, bisogna essere in grado di saper gestire  una macchina comunicativa dalle mille sfaccettature.

L’event planner, in primis, deve avere un’ottima cultura di base, essere sempre informato sulle nuove tendenze ed avere un senso innato dell’estetica. L’organizzatore di eventi ideale quindi dovrà:

  • essere un comunicatore nato
  • saper gestire adeguatamente gli imprevisti
  • avere senso pratico
  • essere autorevole
  • saper gestire il lavoro sotto stress mantenendo il controllo della situazione
  • avere spirito di iniziativa
  • non aver paura dei giudizi negativi
  • essere creativo e stimolare la partecipazione emotiva del pubblico

Diventare organizzatore di eventi: requisiti

Da un lato è uno strumento di marketing vero e proprio. Dall’altro, se guardato dall’interno, è un complesso progetto di comunicazione nel quale coesistono gli elementi di pubblicità standard (tv, stampa, radio), direct marketing (volantinaggi per esempio) e ufficio stampa. Capite bene quanto sia utile una buona preparazione di economia o marketing, preferibilmente a livello universitario, e magari un corso di specializzazione, anche breve. Al tempo stesso, ed è qui il paradosso di questa professione, a nulla valgono mille corsi se non ci si sperimenta sul campo.

Organizzare eventi è una armonia di equilibri tra tecnicismi di marketing, budget al centesimo di euro e gestione delle persone. Questo è proprio il tasto dolente di questa professione. L’evento, infatti, è fatto da persone per le persone. Sembrerà una banalità dirlo, ma la dote fondamentale che viene richiesta all’organizzatore è la capacità di gestire le persone affiancata ovviamente alle spiccati doti comunicative, alla cordialità, alla capacità di problem solving, alla gestione del lavoro sotto stress. L’organizzatore di eventi deve essere in grado, inoltre, di gestire ogni tipo di imprevisto (che inevitabilmente capita) all’interno della macchina perfetta che ha messo in piedi. Quindi è necessario sangue freddo, spirito di iniziativa e un pizzico di fortuna che non guasta mai. Se avete intenzione di intraprendere questo tipo di professione, un corso di specializzazione vi darà sicuramente una buona infarinatura generale.

Diventare organizzatore di eventi: come trovare lavoro

Il secondo passo è proporvi come stagista in una agenzia che organizza eventi. Più grande è e più avrete la possibilità di imparare le particolarità del mestiere. Un periodo di almeno sei mesi vi sarà sufficiente per capire se avete la stoffa per fare questo lavoro oppure no. Se si, preparatevi ad una lunga gavetta in cui farete veramente di tutto. L’immagine più vicina che mi viene in mente per darvi un’idea, è quella della ragazza del “Diavolo veste Prada”. Il guadagno è spesso commisurato all’esperienza quindi all’inizio non guadagnerete un granché. Se sarete bravi però dopo qualche anno i risultati arriveranno e di conseguenza anche uno stipendio adeguato. È consuetudine ad esempio dare dei premi a fine lavoro che variano a seconda della portata dell’evento.

Un ultimo consiglio: non c’è molta differenza fra tipologie di evento (ogni evento è un mondo a sé ma allo stesso tempo è uguale a tutti gli altri per caratteristiche generali) esiste soltanto un buon o un cattivo organizzatore.

Kit di supporto

Kit_Creaimpresa_Organizzazione_congressi
Per chi volesse un supporto per avviare un’attività di organizzazione di eventi ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa: Come avviare un’attività di organizzazione di eventi, convegni e congressi (da noi valutato e ritenuto veramente valido).

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS