Diventare Assistente alla Poltrona del Dentista: requisiti, corsi ed opportunità

Chi è l’assistente alla Poltrona e quali sono le sue mansioni. Quali sono le opportunità per lavorare come assistente alla poltrona.

L’assistente alla poltrona è una figura professionale che ricopre un ruolo fondamentale all’interno di uno studio dentistico e che espleta una collaborazione fattiva intervenendo sia nell’ambito dell’assistenza all’odontoiatra, sia nell’ambito del disbrigo delle pratiche amministrative. Per meglio indicare le varie mansioni svolte dall’assistente alla poltrona, ci rifacciamo al Protocollo d’intesa firmato da ANDI e dalle OO.SS. il 9 gennaio 2001; protocollo che ha sancito la nascita della figura professionale denominata “Assistente di Studio Odontoiatrico” (ASO) e ne ha definite le principali mansioni:

  • Gestire i rapporti con i pazienti dall’accoglienza alla dimissione;
  • Organizzare l’agenda scadenzando i vari appuntamenti;
  • Mantenere costantemente aggiornate le schede lavori dei pazienti;
  • Gestire i rapporti con i fornitori e laboratori provvedendo agli approvvigionamenti necessari allo studio;
  • Gestione della Contabilità e uso dei più comuni supporti informatici;
  • Preparare la postazione di lavoro del dentista, prima di un intervento chirurgico;
  • Assistere il dentista durante le sedute con i pazienti;
  • Lavorare e preparare i materiali dentali;
  • Pulire, disinfettare e sterilizzare i vari strumenti, attrezzature utilizzate dal dentista durante l’intervento e dell’area dello studio interessata, provvedendo alla sua decontaminazione;
  • Gestire l’archivio dei pazienti, catalogando ordinatamente il materiale radiografico di accertamento.

assistente-poltronaRequisiti soggettivi

Alla stregua delle varie mansioni svolte dall’assistente alla poltrona, appare chiaro come il soggetto interessato a ricoprire questo ruolo all’interno di uno studio dentistico, deve essere in possesso di alcune caratteristiche personali come:

  • Carattere calmo e atteggiamento rassicurante;
  • Ottime capacità di relazionarsi con il pubblico;
  • Carattere molto empatico;
  • Precisione nell’espletamento delle proprie funzioni;
  • Scarsa impressionabilità e nessuna reazione alla vista del sangue;
  • Ottime capacità organizzative e di gestione logistica dello studio;
  • Buona conoscenza del PC e dei sistemi informatici più diffusi;
  • Capacità di lavorare in completa autonomia.

Requisiti Professionali e iter formativo

Oltre alle suindicate doti personali, sono necessarie anche alcune caratteristiche professionali acquisibili seguendo un determinato percorso di studi e successivamente, attraverso la frequentazione di un apposito corso formativo.
Riguardo all’iter formativo dell’assistente alla poltrona, non è necessario possedere la Laurea in campo medico-sanitario è, infatti, sufficiente essere in possesso di un diploma di scuola secondaria.
Pur non essendo fatto obbligo di seguire un preciso percorso formativo, se si hanno le idee ben chiare sul mestiere che si vuole svolgere, è comunque consigliabile procedere in tal senso:

  • È preferibile conseguire un diploma di scuola secondaria a indirizzo scientifico;
  • È molto consigliata la frequentazione di un corso di formazione finalizzato al conseguimento di un attestato qualificante.

Nello specifico, il diploma scientifico vi avvantaggerà nella comprensione di alcune materie del corso formativo, mentre la frequentazione del corso formativo e il conseguimento dell’attestato, pur non essendo obbligatori, sono fondamentali per essere assunti. Nessun dentista ormai assume un’assistente alla poltrona che non dimostri un adeguato bagaglio formativo.
Corsi Professionalizzanti: scelta, durata e costi.
Per quanto riguarda la scelta del corso formativo da seguire, questi sono solitamente autorizzati dalle Regioni ed erogati da vari enti idonei.
Sono corsi piuttosto onerosi, il costo medio varia dai 2.000 ai 2.500 euro; hanno la durata di 1000 ore suddivise in 500 ore di apprendimento teorico e 500 ore di prova pratica. Le materie principali su cui verte la formazione teorica sono:

  • Anatomia e fisiologia del cavo orale;
  • Studio degli strumenti medici più utilizzati negli interventi odontoiatrici;
  • Apprendimento delle più ricercate tecniche di disinfezione e sterilizzazione degli strumenti e dell’ambiente di lavoro;
  • Apprendimento delle principali regole di Primo Soccorso;
  • Studio della normativa sulla Privacy e sul segreto professionale;
  • Studio delle principali nozioni contabili e amministrative.

La parte pratica invece, si svolgono lezioni simulate che riproducono alcune situazioni di normale attività lavorativa quotidiana come:

  • Accoglienza del cliente;
  • Preparazione della postazione di lavoro del dentista;
  • Assistenza al dentista durante l’intervento (aspirazione salivare, sviluppo delle lastre, preparazione dei lavaggi ecc.);
  • Dimissioni del paziente (come fornire le dovute raccomandazioni circa le precauzioni da adottare durante le ore successive all’intervento);
  • Riordino del materiale utilizzato e disinfezione della postazione di lavoro e dell’area circostante;
  • Aggiornamento schedario e cartella clinica del paziente;
  • Archiviazione lastre e materiale iconografico del paziente.

I corsi, disponibili periodicamente in tutta Italia, solitamente si concludono con un periodo di tirocinio che può trasformarsi in una successiva assunzione con contratto di apprendistato e permettono di ricevere l’attestato di qualifica professionale L. 845/78 art.14. Con l’avvento tecnologico infine, sono oggi disponibili anche numerosi corsi da seguire online.

Opportunità professionali di lavoro, CCNL applicato e inquadramento di Legge per Assistente alla Poltrona

Il suesposto percorso formativo, offre la possibilità di lavorare professionalmente inserendosi come dipendente presso studi dentistici privati o strutture pubbliche. Il CCNL applicato è quello degli Studi Professionali e l’inquadramento delle assistenti alla poltrona è contemplato nel quarto livello, nel quarto livello super e nel terzo livello. L’inquadramento a un certo livello piuttosto che a un altro, dipende dalle mansioni concordate in sede di assunzione ed effettivamente svolte nello Studio dentistico. Più precisamente:
Al quarto livello sarà inquadrata l’assistente alla poltrona che, pur avendo delle buone conoscenze specifiche, svolge semplici mansioni d’ordine.
Il quarto livello super invece è l’inquadramento previsto per l’assistente chiamata a svolgere mansioni d’ordine che richiedono la conoscenza di nozioni specifiche e particolari capacità tecniche e pratiche.
Al terzo livello infine, si annoverano le assistenti che svolgono mansioni di concetto, che hanno particolari conoscenze tecniche e alle quali è eventualmente affidata la gestione e il coordinamento dell’attività di altri dipendenti.

Retribuzione Assistente alla Poltrona

Al variare delle mansioni svolte e delle responsabilità assunte, varia naturalmente anche l’importo corrisposto a titolo di retribuzione.
In linea generale, considerando che inizialmente è previsto un periodo di apprendistato e considerando una media di30-35 ore di lavoro settimanali, si può affermare che,lo stipendio iniziale di un’assistente alla poltrona (ASO) si aggira intorno ai 500 – 600 euro mensili, sfiora i 900 euro dopo circa due anni e si assesta intorno ai 1200 euro dopo circa 5 anni di professione. Ovviamente sono dati indicativi ricavati basandosi su mere ipotesi, la retribuzione effettiva, infatti, sarà riproporzionata in base all’effettivo orario di lavoro e in base alla paga base vigente al momento dell’assunzione.

Riflessioni Conclusive
Secondo quanto affermato finora, con particolare riguardo alle retribuzioni, è palese come questo non sia un lavoro che permette di arricchirsi facilmente, tutt’altro. In effetti, se si pongono sul piatto della bilancia le mansioni da svolgere unite al rischio che si corre quotidianamente di contrarre malattie e patologie e la retribuzione a fronte corrisposta, c’è sicuramente uno squilibrio evidente. Ancora una volta quindi ci troviamo di fronte a una professione che richiede molta passione e dedizione per essere svolta al meglio. In realtà, cercando in rete opinioni di persone operanti nel settore, nonostante alcune rimostranze riguardo alla “magra paga” riconosciuta, le testimonianze sono molto positive.
Infine, stando a quanto appreso online, abbiamo potuto appurare che, nel 90% dei casi chi frequenta i corsi professionalizzanti trova lavoro in brevissimo tempo.

Manuali di studio e preparazione

Abbiamo analizzato e valutato positivamente questi manuali (acquistabili online su Amazon):

Nome del prodotto Prezzo
Assistente alla poltrona. Manuale Assistente alla poltrona. Manuale EUR 55,25
L'assistenza nello studio odontoiatrico. Manuale pratico L'assistenza nello studio odontoiatrico. Manuale pratico EUR 65,55

Offerte di lavoro per assistente alla poltrona aggiornate in tempo reale nelle maggiori città italiane:

Per tutte le altre città: cliccare qui ed inserire la zona nel campo di ricerca “Dove?”


CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (22)
  • Ma una scuola in Sardegna che rilasci una qualifica regionale???non trovo nessuna info..

  • Manuela 4 settimane

    Salve volevo informazioni, ero intenzionata a iscrivermi al corso per assistente alla poltrona, a Roma c’è la scuola Andi e la Sapienza che svolgono il corso con in fine un esame, il problema che la qualifica non è riconosciuta dalla Regione Lazio solamente il Fatebenfratelli aveva fatto un corso 2 anni fa con la qualifica riconosciuta ai sensi dell’ art.14 della legge 845/75. La mia domanda se io faccio il corso e poi il dentista non mi riconosce la qualifica a senso fare i corsi che non sono riconosciuti???

  • Anna Marasciulo 11 mesi

    salve, volevo semplicemente sapere se era possibile, dopo aver frequentato il corso, svolgere l’attività come socia accomandataria di una sas costituita come centro odontoiatrico?

  • Claudia Salerno 2 anni

    Buonasera , il mio nome è claudia , sono una ragazza di 22 anni e voglio intraprende una professione come assistente alla poltrona di uno studio odontoiatrico . Vorrei sapere se il corso è attivo a Palermo . Distinti saluti . Claudia

  • […] Act: come assumere nello studio dentistico. Diventare Assistente alla Poltrona del Dentista: requisiti, corsi ed opportunità – Bianco Lavoro Ma…. Chi è l’assistente alla Poltrona e quali sono le sue mansioni. Quali sono le opportunità per […]

  • Roxana 3 anni

    salve, vorrei avere maggior informazioni riguardo i corsi per assistente alla poltrona vicino Verona.

  • Clara Maiorino 3 anni

    Buongiorno,
    Avevo intenzione di iscrivimi al corso.. ma non capisco dove è la sede centrale di Genova.. volevo anche delle informazioni riguardante il corso.. li c’è scritto che si fanno in tutto 1000 ore.. suddivise in quanti giorni alla settimana? E i corsi si fanno al mattino o al pomeriggio?

  • laura 3 anni

    corsi in ancona?

  • laura 4 anni

    Ma un corso a Cagliari?

  • pippy 4 anni

    salve, vorrei sapere se e’ utile ai fini lavorativi, prendere un attestato di partecipazione o comunque per legge dobbiamo aver una qualifica professionale aso? C’e’ un riferimento normativo?

  • Katia 4 anni

    Lavoro poco retribuito rischi alti prevalentemente femminile…ma guai a rimanere incinte non lo tollerano assolutamente ora poi che è stato messo come lavoro a rischio x la grav ti fermano subito poi però son cazzi amari al rientro io forse non ho avuto molta fortuna ma dopo sette anni di lavoro con lo stesso dentista speravo di essere graziata ma non è così….i dentisti sono la peggior specie…ne ho visti tanti… ne trovi 1 su un milione bravo davvero….pazzi sclerotici che ti tirano di tutto ti insultano davanti ai pazienti…altri andati a letto con l’altra assistente che diventa intoccabile…mogli gelose del marito manco fosse Brad Pitt…e poi il covo di vipere il peggio del peggio…c’è la frustrata che a 50 anni vive cn i genitori,la donna poco realizzata in casa che crede di realizzarsi in studio manco fosse un lavoro con possibilità di carriera….che roba….cercatevi di meglio l’assistente dentale la sconsiglio a tutti….

  • piera 4 anni

    HO 36 anni e da 16 anni che svolgo il ruolo di assistente alla poltrona ad alti livelli, tanto che ora seguo solo la parte di chirurgia parodontale e implantologia…il lavoro e’ molto bello ma poco gratificante economicamente…lavoro tutti i giorni tutto il giorno( escluso il sabato) e la mia busta paga sfiora i 1000 euro se non fosse per il “capo” che mi allunga qualche centinaio di euro extra x le chirurgie in trasferta….ragazze con questo lavoro non si svolta la vita…puo’ solo essere un decente secondo stipendio che entra in una comune famiglia …ps sono anche laureata in biologia

    • kriss 4 anni

      è tutto vero! poi biologia??? complimenti!

  • Ramona Marciello 5 anni

    salve, vorrei sapere qual è la migliore scuola quella che eroga il corso migliore! grazie

  • giulia 5 anni

    salve, vorrei avere maggior informazioni riguardo i corsi per assistente alla poltrona vicino Pisa.

  • Roberta 5 anni

    Salve,mi chiedevo se questi corsi ci sono anche a Cagliari in aula…

  • sissi 5 anni

    Buongiorno! Io vorrei sapere se è possibile avendo la qualifica di “Operatore Socio Sanitario” fare un corso di integrazione per assistente alla poltrona…e non dover rifare un corso completo di 1000 ore. Saluti

  • Leide_brasil_gata@hotmail.com 5 anni

    buongirno io vorrei fare un corso del assistenza alla potrona . ma vorrei sapere cortegialmente come vieni fatto questo corso perche vorrei fare . ma con un progetto di non futuro per lavoro e un corso serrio che garanzia puoi darmi? lo fanno diretamente al interno di vostra scuola? grazie cordiale saluti 

  • Paolo 5 anni

    si può avere un riferimento normativo dove vengono specificati i requisiti per questa professione?

  • ALE 5 anni

    BUONGIORNO, MI PIACEREBBE MOLTO FARE UN CORSO PER INTRAPRENDERE QUESTA PROFESSIONE PERO’ HO UN DUBBIO DA SOTTOPORVI: HO GIà 37 ANNI E FIN’ORA HO SEMPRE LAVORATO  IN SETTORI NON MEDICI. E’ IMPOSSIBILE INIZIARE A QUESTA ETA’? MAGARI INIZIALMENTE CON WORK EXPERIENCE O TIROCINIO FORMATIVO, VISTO CHE SO DI ESSERE FUORI DALL’ETà DELL’APPRENDISTATO. HO QUALCHE SPERANZA?

  • Denise S93 5 anni

    buongorno a tuttii.. diciamo che il mio nn sarà un vero e proprio commento ma una domanda più che altro.. a breve inizierò un corso di formazione a pagamento per assist alla poltrona odontoiatrica che in totale dura 150 ore.. Ho letto che molti hanno una durata di circa 1000 ore..Sarà un problema?? magari sto sbagliando?