Disoccupazione stabile. Dovrebbe essere una bella notizia?

L‘Istat, come ogni mese, aggiorna i dati della disoccupazione.
Questa volta ha confermato i livelli del mese precedente. (AGI – Roma 1 marzo)
Il nostro ministro del lavoro, Maurizio Sacconi, parla di “variazione congiunturale sostanzialmente nulla“.

Per noi poveri mortali significa che tra gennaio e febbraio non è cambiato “sostanzialmente” nulla!
Grandi parole e grandi promesse ma, dati alla mano, non cambia proprio niente.
Il Ministro Sacconi dice che le istituzioni dovranno impegnarsi per risolvere il problema andando alla radice:
i giovani andrebbero aiutati con “più con canne per pescare che con pesci”,  in pratica con una formazione più vicina al mondo del lavoro, dice.
Con questa storia, oltre a trascurare il problema della reale mancanza di posti di lavoro a causa di un mercato in stallo, continuano a riformare le scuole contribuendo a creare il caos.
Se prima le scuole italiane non formavano per il lavoro ma davano una cultura che gli altri paesi ci invidiavano, di questo passo finiremo con delle scuole che non formeranno proprio!
Ma la nostra tv nazionale, mamma Rai, proprio oggi, lancia l’anteprima online di uno speciale che andrà in onda il 19 marzo nella puntata di “Fuoriclasse” che racconterà del caso della scuola di Lecce che da anni adotta un metodo che attraverso internet fa sperimentare il mondo del lavoro.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS