Diritto di ripensamento: che cosa è e come esercitarlo

Che cosa è il diritto di ripensamento, come si esercita e una bozza di modello che potete liberamente modificare e usare.

Avete concluso un contratto di servizi (luce, gas, telefono, ecc.) a distanza o fuori dai locali commerciali del fornitore? Dovete sempre tenere in debita considerazione che avete 14 giorni per poter esercitare il diritto di ripensamento, inviando una comunicazione di recesso. Si tratta di un diritto che potete esercitare senza spese, e che se durante il periodo di recesso avete chiesto l’attivazione, avrete l’obbligo di pagare solamente i servizi di cui avete usufruito fino a quel momento. Vediamo dunque come poter esercitare il diritto di ripensamento, con particolare riferimento ad alcuni dei servizi più fruiti.


Diritto di ripensamento: modulo

Diritto di ripensamento

image by Kinga

Di seguito, trovate una bozza di un modulo liberamente adattabile per l’esercizio del diritto di ripensamento:

Mittente: Nome, indirizzo e recapito (di chi ha firmato il contratto)

Luogo e data di invio della lettera

Destinatario: Nome e indirizzo del Fornitore

Oggetto: Recesso dal contratto n. ….del …. relativo all’utenza luce / gas / telefonica n…….

Con la presente Vi comunico che, ai sensi degli artt. 52 e ss. Del D. Lgs. 206/2005 (Codice del Consumo), intendo recedere dal contratto in oggetto. Vi invito pertanto a restituirmi, senza ritardo e comunque entro e non oltre 14 giorni dal ricevimento della presente, l’importo di … euro da me corrisposti alla conclusione del contratto (1). Allego di seguito gli estremi necessari all’identificazione dell’utenza.

Dati del Cliente: Cognome e nome, Data di nascita, Luogo di nascita, Codice Fiscale, Indirizzo

Codice Contratto riportato sulla documentazione lasciata al cliente in sede di stipulazione

Codice POD punto di prelievo energia elettrica oppure Codice Punto di riconsegna fornitura gas naturale

Diritto di ripensamento Tim

Per poter esercitare il diritto di ripensamento Tim potete contattare direttamente il servizio clienti 187, oppure scaricare (qui) il modulo per la richiesta scritta, utile per poter effettuare il recesso in caso di richieste di attivazione nuova linea, passaggio da altro operatore, attivazione offerta e servizio su linea già Tim, acquisto o noleggio di prodotti.

Diritto di ripensamento Eni

Anche Eni ha predisposto per voi un apposito modulo (scaricabile qui), che dovrete compilare e inviare al numero di fax 800.91.99.62 o, in alternativa, alla Casella Postale 71 – 20068 Peschiera Borromeo (MI).

Diritto di ripensamento Vodafone

Qui trovate i vari moduli che Vodafone ha predisposto per potervi permettere l’esercizio del diritto di recesso. Ricordate che la dichiarazione, sottoscritta, dovrà poi essere inviata all’indirizzo “Servizio Clienti Vodafone c/o Casella Postale 109 14100 Asti” tramite lettera raccomandata con ricevuta di ritorno.

Diritto di ripensamento Optima

Questo è il modulo che Optima ha predisposto per permettervi di esercitare il diritto di ripensamento. Anche in questo caso, è necessario stamparlo, compilarlo e sottoscriverlo. Il destinatario per la comunicazione di recesso contrattuale è Optima Italia S.p.a., con sede in Napoli al Corso Umberto I n. 174 mediante raccomandata con avviso di ricevimento.

Diritto di ripensamento Iren

Anche Iren ha pianificato per voi un pratico modulo (qui). Il destinatario varia a seconda della natura del servizio, ma può essere letto tra le note dello stesso modulo.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS