Diritti lavoratori: la Cgil presenta una nuova Carta

Un tour su e giù per lo Stivale per far conoscere i contenuti del nuovo Statuto che vuole ridare dignità a tutti i lavoratori

Dopo il corposo documento messo a punto con la Uil e la Cisl, nel quale si prospettava un modello aziendale più attento alle necessità dei lavoratori, la Cgil ha scelto di raddoppiare il suo impegno con la Carta dei diritti universali del lavoro. Di cosa si tratta? Di una raccolta di norme (che riguardano sia il lavoro autonomo che quello subordinato) che il sindacato “rosso” vorrebbe trasformare in una legge di iniziativa popolare tesa a ridare dignità a tutti i lavoratori italiani.


“Con il nuovo Statuto – si legge nella nota diffusa nei giorni scorsi – la Cgil vuole innovare gli strumenti contrattuali preservando quei diritti fondamentali che devono essere riconosciuti ed estesi a tutti, senza distinzione, indipendentemente dalla tipologia lavorativa o contrattuale, perché inderogabili e universali. Diritti che vanno dal compenso equo e proporzionato alla libertà di espressione, dal diritto alla sicurezza al diritto al riposo, ma anche alle pari opportunità e alla formazione permanente, un aggiornamento costante di saperi e competenze. Per ricostruire un diritto del lavoro a tutela della parte più debole nel rapporto di lavoro”.

L’idea è quella di far conoscere i contenuti della Carta dei diritti universali del lavoro girando in lungo e in largo l’Italia. E infatti un pullmann si è già messo in viaggio, lo scorso 26 gennaio, per raggiungere le prime città: Rimini e Forlì. Il tour promozionale del nuovo Statuto – che intende informare non solo i lavoratori (direttamente interessati), ma anche gli studenti e i pensionati – continuerà per tutto il mese di gennaio e di febbraio, raggiungendo alcune tra le principali città del Centro e del Nord. Per poi concludersi al Sud, con la tappa finale del 13 marzo in Campania. La raccolta di norme inserite nella Carta sarà al centro delle assemblee nei luoghi di lavoro e dei pensionati, per una consultazione straordinaria che coinvolgerà le iscritte e gli iscritti alla Cgil.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS