Decreto lavori usuranti, pensione anticipata: le categorie coinvolte

Pensione anticipata, decreto lavoratori usuranti– E’ all’attenzione della Commissione Lavoro del Senato la discussione sul decreto legislativo sui lavori usuranti. Un decreto di fondamentale importanza che mira a salvaguardare alcune categorie di lavoratori che svolgono lavori particolarmente usuranti, a livello fisico e psicologico.


Il testo potrebbe essere votato già domani in commissione a Palazzo Madama, dopo esser passato anche nella rispettiva commissione della Camera dei Deputati. Si prevede un voto quasi unanime anche se l’opposizione ha annunciato di voler presentare due osservazioni di rilievo.

Cosa prevede il testo del decreto legge sui lavori usuranti? L’elemento di novità rilevante è la possibilità di richiedere la pensione anticipata (da uno a tre anni prima) con requisiti inferiori rispetto al resto dei lavoratori.

Quali categorie potranno avvantaggiarsi del decreto legislativo? Leggendo la bozza del decreto legislativo le categorie di lavoratori che potrebbero richiedere il prepensionamento fino a tre anni sono: “i lavoratori nei cassoni ad aria compressa, i palombari, chi svolge lavori ad alte temperature, gli addetti alle linee a catena di montaggio, i conducenti di veicoli pubblici di capienza complessiva non inferiore a 9 posti adibiti a servizio pubblico di trasporto collettivo, gli addetti alla lavorazione del vetro cavo, chi lavora in spazi ristretti, i lavoratori delle gallerie, cave o miniere, gli addetti alla rimozione dell’amianto, i lavoratori dipendenti notturni e chi ha turni di notte”.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS