Decreto Flussi 2011: via libera a domande assunzioni di 60mila stagionali extracomunitari

La Coldiretti rende noto che, in riferimento al decreto flussi 2011, si è dato il via libera alla presentazione delle domande di assunzione di extracomunitari. La maggior parte dei lavoratori, secondo l’associazione, verrà impegnato nel settore dell’agricoltura ed in quello del turismo. Si tratterà di lavori stagionali, come la raccolta di prodotti del made in Italy.

Per l’anno 2011, dopo il successo del Click Day, la Coldiretti stima che, in base al decreto flussi 2011, saranno ben 60 mila i lavoratori extracomunitari stagionali che troveranno occupazione. La maggior parte di questa porzione, circa 48.000, sono stati ripartiti tra le regioni. Al Nord andrà oltre il 50% dei lavoratori extracomunitari, al centro il 21%, al Sud (e Isole) oltre il 25%. I restanti lavoratori, oltre 12.000, verranno suddivisi dalla Direzione Generale, in base alle esigenze dei vari uffici.

Decreto Flussi 2011 e lavoro- Il contributo dei lavoratori stranieri (anche extracomunitari) al Pil italiano, come risaputo, è molto importante, soprattutto in settori delicati come l’agricoltura. Le normative vigenti in Italia, tuttavia, non offrono estese garanzie. Il problema del caporalato è ancora una piaga difficile da digerire e, in attesa di un intervento del Parlamento in materia, situazioni come quella di Rosarno rischiano di ripetersi. Importante è tenere alta l’attenzione su tali problemi e riaffermare l’uguaglianza dei diritti, in materia di lavoro, per tutti i cittadini: che siano italiani, comunitari o extracomunitari!


 

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)