Concorso Scuola 2012: requisiti, posti a disposizione e prove d’esame

È uscito ieri il bando del concorso scuola 2012. Vediamo insieme cosa dice la Gazzetta Ufficiale.


Posti, cattedre e organizzazione.

“Sono indetti, su base regionale,  concorsi  per  titoli  ed  esami finalizzati alla copertura di 11.542 posti e  cattedre  di  personale docente nelle scuole dell'infanzia, primaria, secondaria di  I  e  II grado, nonche' di posti di sostegno, risultanti vacanti e disponibili in ciascuna regione negli  anni  scolastici  2013/2014  e  2014/2015, secondo  l'Allegato  n.  1,  che  costituisce  parte  integrante  del presente decreto”.

Requisiti di ammissione.

“Ai concorsi sono ammessi a partecipare i candidati in possesso del titolo di abilitazione all'insegnamento nella scuola dell'infanzia o primaria o secondaria di I e II grado, conseguito entro  la  data  di scadenza del termine per la presentazione della domanda, ivi compresi i titoli di abilitazione conseguiti all'estero  purché  riconosciuti con apposito decreto del Ministero.

{jcomments on}

2. Sono altresi' ammessi a partecipare,  ai  sensi  dell'articolo  2, comma 1 del decreto interministeriale 10 marzo 1997:

a) per i posti della scuola primaria, i  candidati  in  possesso  del titolo di  studio  comunque  conseguito  entro  l'anno  scolastico 2001-2002, ovvero al termine dei corsi quadriennali e quinquennali sperimentali  dell'istituto  magistrale,  iniziati  entro   l'anno scolastico 1997-1998;

b) per i posti della scuola dell'infanzia, i  candidati  in  possesso del titolo di studio comunque conseguito entro  l'anno  scolastico 2001-2002,  al  termine  dei  corsi   triennali   e   quinquennali sperimentali   della   scuola   magistrale,   ovvero   dei   corsi quadriennale o quinquennale sperimentale dell'istituto magistrale, iniziati entro l'anno scolastico 1997-1998.

3. Sono  inoltre  ammessi  a  partecipare,  per  i  posti  di  scuola secondaria di I e II grado, ai  sensi  dell'articolo  2  del  decreto interministeriale 24 novembre 1998, n. 460, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 131 del 7 giugno 1999:

a) i candidati che alla data del 22 giugno 1999 (data di  entrata  in vigore  del  citato  decreto  interministeriale)  erano  gia' in possesso di un titolo di laurea ovvero di  un  titolo  di  diploma conseguito presso le  accademie  di  belle  arti  e  gli  istituti  superiori per  le  industrie  artistiche,  i  conservatori  e  gli istituti musicali pareggiati,  gli  ISEF,  che  alla  stessa  data consentivano l'ammissione ai concorsi per titoli ed esami  per  il reclutamento del personale docente;

b) i candidati che abbiano conseguito i titoli di cui alla precedente lettera a) entro l'anno accademico  2001-2002,  se  si  tratta  di corso di studi quadriennale o inferiore; entro  l'anno  accademico 2002-2003, se si tratta di corso di studi quinquennale, nonché  i candidati che abbiano conseguito i diplomi di cui alla lettera  a) entro l'anno in cui si sia  concluso  il  periodo  prescritto  dal relativo  piano  di  studi  a   decorrere   dall'anno   accademico 1998-1999;

4.  Per  i  posti  di  insegnante  tecnico-pratico,  sono  ammessi  a partecipare i candidati in possesso del titolo di studio  di  cui  al decreto ministeriale 30 gennaio 1998, n. 39.

5. Le disposizioni di cui ai commi 2, 3 e 4 sono altresì applicabili ai candidati in possesso dei titoli di studio  conseguiti  all'estero entro  i  termini  indicati  dai  medesimi   commi   e   riconosciuti equivalenti attraverso apposito decreto di equipollenza.

6. Non possono partecipare  ai  concorsi  coloro  che  alla  data  di pubblicazione del presente decreto  sulla  Gazzetta  Ufficiale  della Repubblica Italiana, 4^ Serie Speciale, Concorsi ed  Esami,  prestano servizio su posti e cattedre con contratto individuale  di  lavoro  a tempo indeterminato nelle scuole statali.

7. I candidati devono altresì  possedere  i  requisiti  generali  di accesso agli impieghi nelle pubbliche amministrazioni  richiesti  dal decreto del Presidente della Repubblica 9 maggio 1994, n. 487.”

Domanda di ammissione

“La domanda di partecipazione al concorso, a  pena  di  esclusione, deve essere presentata in una sola regione.

“I candidati in possesso dei requisiti prescritti  dall'articolo  2 possono concorrere per uno o piu' posti ovvero per una o piu'  classi di concorso”.

“I candidati presentano la domanda di  partecipazione  al  concorso esclusivamente attraverso istanza  on  line”.

Prova di preselezione

“Ai fini dell'ammissione alle  prove  scritte  i  candidati  devono superare una prova di preselezione computer-based, unica per tutti  i posti e le classi di concorso e per tutto  il  territorio  nazionale, volta all'accertamento delle capacità logiche, di  comprensione  del testo,   delle   competenze   digitali   nonché   delle   competenze linguistiche in una delle seguenti lingue comunitarie”.

“I candidati ammessi a ciascuna sessione hanno a  disposizione  una postazione informatica alla  quale  accedono  tramite  un  codice  di identificazione personale che sarà fornito il  giorno  della  prova. Per  ciascun  candidato  il  sistema  genera  casualmente  una  prova costituita da 50 quesiti a risposta multipla con quattro  opzioni  di risposta, di cui una sola corretta, così ripartiti:

– capacita' logiche 18 domande;

– capacita' di comprensione del testo 18 domande;

– competenze digitali 7 domande;

– conoscenza della lingua straniera 7 domande.”

“I quesiti di cui al comma 2 sono estratti da una banca  dati  resa nota tramite pubblicazione sul sito del Ministero 20 giorni prima dell'avvio delle sessioni di preselezione.”

“La prova ha la durata di  50  minuti,  al  termine  dei  quali  il sistema interrompe  la  procedura  e  acquisisce  definitivamente  le risposte  fornite  dal  candidato   fino   a   quel   momento.   Fino all'acquisizione definitiva il candidato può correggere le  risposte già date.”

La risposta corretta vale 1 punto, la risposta  non  data  vale  0 punti e la risposta errata vale – 0,5 punti. Il risultato della prova e' immediatamente visualizzato sulla postazione del candidato.”

Sono ammessi alla prova scritta i candidati che  hanno  conseguito un punteggio non inferiore a 35/50. Il non  superamento  della  prova comporta l'esclusione dal prosieguo della procedura  concorsuale.  Il punteggio della prova non concorre alla formazione  del  voto  finale nella graduatoria di merito.”

Prove d’esame.

Le materie di esame sono consultabili nell’Allegato 3 che è parte integrante del decreto.

“Le prove di cui al comma 1 consistono in una serie  di  quesiti  a risposta aperta e sono finalizzate a  valutare  la  padronanza  delle competenze  professionali  nonché  delle   discipline   oggetto   di insegnamento.

“La commissione assegna alle prove un  punteggio complessivo di 40 punti. … La  prova e' superata dai  candidati  che  conseguono  nella  prova  ovvero  in ciascuna delle singole prove un punteggio non inferiore a 28 punti.”

“I  candidati  all'insegnamento  di  discipline   scientifiche   e tecnico-pratiche che contemplano attività  in  laboratorio  svolgono, dopo l'espletamento e il superamento della prova di cui  all'articolo 7, una prova di laboratorio stabilita dalla commissione giudicatrice.”

Accedono alla prova orale i candidati che hanno superato la  prova ovvero le prove di cui agli articoli 7 e 9.” (ndr prove scritte e di laboratorio).

La prova orale, distinta per ciascun posto o classe  di  concorso, ha per oggetto le discipline di insegnamento e valuta  la  padronanza delle medesime nonché la capacità di trasmissione delle stesse e la capacità di progettazione  didattica,  anche  con  riferimento  alle tecnologie dell'informazione e della comunicazione  (TIC).  La  prova orale valuta altresi' la  capacita'  di  conversazione  nella  lingua straniera prescelta dal candidato. Per  l'ambito  disciplinare  n.  5 (Inglese e Francese) la  prova  orale  si  svolge  interamente  nella lingua straniera.

La prova orale consiste:

a) in una lezione simulata, della durata di 30 minuti, su una traccia estratta dal candidato 24 ore prima della data programmata per  la sua prova orale. A tal fine la commissione predispone un numero di tracce pari a  tre  volte  il  numero  dei  candidati.  Le  tracce estratte sono escluse dai successivi sorteggi;

b) in un colloquio immediatamente successivo, della durata massima di 30 minuti, nel corso del quale sono approfonditi i  contenuti,  le scelte didattiche  e  metodologiche  della  lezione  …

La  prova   orale   della   scuola   primaria   comprende   anche l'accertamento della conoscenza della lingua inglese.

La commissione assegna alla prova un punteggio massimo di 40 punti ed  e'  superata  dai  candidati  che  conseguono  un  punteggio  non inferiore a 28 punti.

Adempimenti finali.

La commissione giudicatrice  provvede  alla  compilazione  di  una graduatoria di merito in cui  sono  inclusi  i  candidati  che  hanno superato la prova orale, attribuendo a ciascuno di essi un  punteggio finale espresso in centesimi corrispondente alla somma  dei  punteggi ottenuti nella valutazione delle prove di cui agli articoli 7, 9 e 10 e dei titoli di cui all'articolo 12.

….

La vincita del  concorso  e  la  conseguente  assunzione  a  tempo indeterminato conferiscono ai candidati in possesso dei requisiti  di ammissione di cui all'articolo 2,  commi  2,  3  e  4  il  titolo  di abilitazione all'insegnamento.”

Assunzione in servizio.

“l vincitore del concorso, che risulti in regola con la prescritta documentazione, ha titolo ad essere assunto con contratto individuale di lavoro a tempo indeterminato ai sensi del  vigente  C.c.n.l..  del comparto scuola.”

 

 

Nell’allegato 1, parte integrante del Bando, è stato pubblicato l’elenco completo dei posti per regione, livello d’istruzione e ambito disciplinare. Di seguito un estratto.

 

Scuola dell'infanzia

Abruzzo 38

Basilicata 37

Calabria 124

Campania 243

Emilia Romagna 54

Lazio 118

Liguria 17

Lombardia 96

Marche 47

Molise 11

Piemonte 76

Puglia 121

Sardegna 43

Sicilia 216

Toscana 99

Umbria 20

Veneto 51

Totale 1411

 

Scuola Primaria

Abruzzo 100

Basilicata 71

Calabria 202

Campania 360

Emilia Romagna 331

Friuli Venezia Giulia 52

Lazio 411

Liguria 82

Lombardia 571

Marche 57

Molise 26

Piemonte 201

Puglia 284

Sardegna 105

Sicilia 202

Toscana 227

Umbria 66

Veneto 154

Totale 3502

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS