Concorso per Specialisti di Vigilanza a tempo indeterminato

E’ stato indetto un concorso pubblico, per esami, per la copertura di 2 posti di Specialisti di VigilanzaSettore Polizia Municipale e Protezione Civile (categoria D1), a tempo pieno e indeterminato presso il Comune di San Benedetto del Tronto. Si precisa che il 50% dei posti è riservato al personale interno al Comune, purché in possesso dei requisiti previsti dal concorso. La domanda di ammissione, redatta in carta libera, deve essere presentata entro le ore 13 del giorno 8 maggio 2014.


Per l’ammissione al concorso è richiesto il possesso dei seguenti requisiti: cittadinanza italiana o di uno Stato membro dell’Unione Europea; possesso della patente di abilitazione alla guida “B” o superiore; possesso dei requisiti previsti dall’art 5 comma 2 della legge 65/1986 ai fini del conferimento della qualifica di agente di pubblica sicurezza; essere in posizione regolare nei riguardi degli obblighi del servizio militare; età non inferiore agli anni 18; godimento dei diritti politici; non aver riportato condanne penali né avere procedimenti penali in corso; non essere stati esclusi dall’elettorato politico attivo e non essere stati destituiti o dispensati da un impiego presso una Pubblica Amministrazione; idoneità psicofisica all’impiego e alle mansioni proprie del profilo professionale del posto messo a concorso; conoscenza di una lingua straniera, scelta dal candidato tra inglese e francese; conoscenza delle più diffuse applicazioni informatiche;possesso del seguente titolo di studio: Laurea di primo livello (L) in scienze dei servizi giuridici, scienze dell’amministrazione e dell’organizzazione, scienze dell’economia e della gestione aziendale, scienze politiche e delle relazioni internazionali, sociologia; Laurea Specialistica / Magistrale (LS/LM) in giurisprudenza, scienze dell’economia, scienze della politica, scienze delle pubbliche amministrazioni, economico-aziendali, in sociologia e ricerca sociale; Diploma di laurea (DL) conseguito con il vecchio ordinamento universitario in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche o Sociologia.

Le prove selettive consisteranno in due prove scritte, di cui una a contenuto teorico-pratico, e in una prova orale. Le materie oggetto d’esame saranno le seguenti: ordinamento degli Enti locali; diritto amministrativo e costituzionale; lavoro alle dipendenze di pubbliche amministrazioni e cenni in materia di scurezza dei lavoratori sul luogo di lavoro; diritto penale e procedura penale con particolare riferimento alle attività di polizia giudiziaria; codice della strada e relativo regolamento di esecuzione; sistema sanzionatorio amministrativo; servizi e funzioni di polizia locale; elementi di legislazione urbanistica, ambientale, commercio e pubblici esercizi. L’Amministrazione si riserva la facoltà di sottoporre i candidati ad una prova preselettiva che consisterà in quiz a risposta multipla sulle materie oggetto del programma d’esame, qualora il numero delle domande pervenute sia superiore a cinquanta.

Gli interessati possono consultare il Bando per conoscere tutte le informazioni relative al concorso.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS