Concorso 80 posti per Commissario di Polizia

E’ stato indetto un concorso pubblico “per  il conferimento di ottanta posti di commissario del ruolo dei commissari della Polizia dello Stato”. Il suddetto concorso stabilisce alcune priorità. Venti di questi infatti, sono riservati a “orfani”, al ”coniuge”, o ai “parenti  in  linea  collaterale  di  secondo  grado   qualora   unici superstiti” del personale di Polizia, Carabinieri e Guardia di Finanza, che sia deceduto in servizio o per cause di servizio. Altri due posti sono riservati agli “Ufficiali di complemento che abbiano terminato senza demerito la ferma biennale” e “agli Ufficiali in ferma  prefissata  collocati  in  congedo”. Altri due  a  “coloro  che siano in possesso dell'attestato di cui all'art. 4  del  decreto  del Presidente della Repubblica 26  luglio  1976,  n.  752”, inerente alla conoscenza della lingua italiana e tedesca.


Requisiti di partecipazione. Per partecipare al concorso è necessario possedere alcuni requisiti: a) cittadino italiano; b) godere dei diritti politici;  c)  possedere  le  qualità morali e di condotta previste dall'art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;  d) non aver compiuto i 32 anni di età. Eccezioni a tale limite sussistono per alcune categorie di sovrintendenti ed ispettori di polizia. e)è necessario possedere una laurea o un diploma di laurea ad indirizzo giuridico o economico, di tipo indicato in Gazzetta Ufficiale. f) avere  l'idoneità  fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia.

Domanda di partecipazione. Così come riferito dalla Gazzetta Ufficiale (08/02/2013), la domanda di partecipazione va inoltrata tramite procedura informatica, utilizzando il sito della Polizia http://www.poliziadistato.it   oppure il sito . Nella suddetta domanda andranno compilate in modo preciso tutte le voci presenti. Terminata tale procedura, il sistema permetterà di stampare una ricevuta. Quest’ultima è fondamentale per l’accesso alla prova d’esame, andrà infatti presentata ai varchi il giorno della prova.

A seconda del numero di partecipanti potrebbe rendersi necessaria una “prova preselettiva” che si svolgerà tramite domande a risposta multipla (5 opzioni) e sarà volta a verificare le conoscenze nelle materie di diritto penale, diritto  processuale   penale, diritto  civile, diritto costituzionale e diritto amministrativo.

 



CATEGORIES
Share This

COMMENTS