Concorso Magistrato Ordinario, 320 posti

Bando di concorso per 320 Magistrati Ordinari: requisiti di ammissione, prove d’esame e modalità di partecipazione

Il Ministero della Giustizia ha indetto un bando per magistrati ordinari. Il concorso, per titoli ed esami, prevede la selezione di 320 nuovi magistrati. Ecco tutte le informazioni utili per partecipare al bando entro il 5 ottobre 2017.


Requisiti di ammissione

Per essere ammesso al concorso è necessario che l’aspirante sia in possesso dei seguenti requisiti:

  • cittadinanza italiana
  • possesso dei diritti civili
  • condotta incensurabile
  • idoneità fisica
  • essere in posizione regolare nei confronti del servizio di leva
  • non essere stato dichiarato per tre volte non idoneo
  • essere in regola con il pagamento del diritto di segreteria

E’ inoltre necessario rientrare in una delle seguenti categorie:

  • magistrati amministrativi e contabili
  • procuratori dello Stato che non sono incorsi in sanzioni disciplinari
  • dipendenti dello Stato, della pubblica amministrazione, degli enti pubblici a carattere nazionale e degli enti  locali con qualifica dirigenziale o appartenenti alla ex area direttiva, con almeno cinque anni di anzianità nella qualifica, che hanno costituito il rapporto di lavoro a seguito di concorso per il quale era richiesto il possesso del diploma di laurea in giurisprudenza conseguito, salvo che non si tratti di seconda laurea, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni e che non sono incorsi in sanzioni disciplinari
  • docenti universitari di materie giuridiche in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza che non sono incorsi in sanzioni disciplinari
  • abilitati all’esercizio della professione forense e, se iscritti  all’albo degli avvocati, non incorsi in sanzioni disciplinari
  • giudice di pace, giudice onorario di tribunale, vice procuratore onorario, giudice onorario aggregato che ha svolto la funzione per almeno sei anni senza demerito, senza essere stati revocati e che non sono incorsi in sanzioni disciplinari
  • laureati in possesso del diploma di laurea in giurisprudenza conseguito, salvo che non si tratti di seconda laurea, al termine di un corso universitario di durata non inferiore a quattro anni e del diploma conseguito presso le scuole di specializzazione
  • laureati in giurisprudenza che, al termine di un corso universitario di durata non inferiore  a quattro anni, salvo che non si tratti di seconda laurea, hanno conseguito il dottorato di ricerca in materie giuridiche; che hanno  conseguito il diploma di specializzazione in una disciplina giuridica, al termine di un corso di studi della durata non inferiore a due anni presso le scuole di specializzazione; che hanno concluso positivamente lo stage presso gli uffici giudiziari o hanno svolto il tirocinio professionale per diciotto mesi presso l’Avvocatura dello Stato

Prove e materie d’esame

L’esame prevede lo svolgimento di due prove:

prova scritta della durata di 8 h – svolgimento di tre elaborati teorici vertenti su:

  • diritto civile
  • diritto penale
  • diritto amministrativo

prova orale verte su:

  • diritto civile ed elementi fondamentali di diritto romano
  • procedura civile
  • diritto penale
  • procedura penale
  • diritto amministrativo, costituzionale e tributario
  • diritto commerciale e fallimentare
  • diritto del lavoro e della previdenza sociale
  • diritto comunitario
  • diritto internazionale pubblico e privato
  • elementi di informatica giuridica e di ordinamento giudiziario
  • colloquio su una lingua straniera scelta fra le seguenti: inglese, francese, spagnolo e tedesco

Il calendario esami sarà pubblicato in data 12 dicembre 2017.

Modalità di partecipazione e bando

La domanda di partecipazione al concorso deve essere inviata esclusivamente per via telematica, collegandosi al sito internet del Ministero della giustizia, entro il 5 ottobre 2017. Per maggiori dettagli, invitiamo gli interessati a consultare il bando del concorso Magistrato Ordinario – 320 posti.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS