Concorso EPSO per lavorare nei beni culturali in UE: 55 assunzioni

55 assunzioni per la Casa della storia europea di Bruxelles: ecco il bando di concorso EPSO

Aperto un nuovo concorso EPSO per la ricerca di personale in vista della prossima apertura, prevista per il 2016, della Casa della storia europea di Bruxelles. L’Ufficio europeo di selezione del personale intende così costituire degli elenchi di riserva dai quali la Commissione europea attingerà per l’assunzione di nuovi funzionari, amministratori e assistenti, per la Casa della storia europea. In tutto i posti disponibili sono 55. Vediamo meglio quali sono le figure ricercate e come partecipare al concorso EPSO per lavorare nei beni culturali in UE.


concorso-EPSO

image by artjazz

Concorso EPSO per lavorare nei beni culturali: posti disponibili

Ecco quali sono i profili ricercati per la Casa della storia europea di Bruxelles:

  • 20 Curatori
  • 15 Educatori museali
  • 5 Conservatori (responsabili della conservazione e della collezione)
  • 10 Assistenti del curatore
  • 5 Assistenti del responsabile della conservazione e della collezione

Nello specifico, ecco di cosa si occuperanno questi profili:

  • curatori: saranno responsabili dell’organizzazione di mostre, segnatamente esposizioni temporanee e itineranti, dell’aggiornamento della collezione permanente, del reperimento di contenuti e opere, dell’arricchimento della collezione del museo e della redazione delle pubblicazioni correlate. Inoltre rappresenteranno la Casa della storia europea nelle relazioni con l’esterno. Gli assistenti del curatore collaboreranno con quest’ultimo in alcuni dei compiti sopra menzionati.
  • educatori museali: saranno responsabili per l’elaborazione e l’attuazione della strategia di apprendimento e dei programmi relativi alle esposizioni. Saranno incaricati di formulare offerte didattiche attraenti e diversificate per tutti i tipi di pubblico e cureranno i rapporti con le scuole e lo svolgimento di seminari.
  • Conservatori: saranno responsabili della conservazione della collezione della Casa della storia europea e delle opere prese in prestito: si occuperanno di verificare le condizioni dei locali in cui le opere vengono esposte e conservate, tenere i registri relativi alla conservazione, esaminare le condizioni delle opere, proporre misure di conservazione e restauro e stimarne i costi. Supervisioneranno inoltre i contratti con i fornitori esterni. Gli assistenti del conservatore collaboreranno con quest’ultimo in alcuni compiti attinenti alla conservazione della collezione di cui sopra.

Concorso EPSO per lavorare nei beni culturali: come partecipare

Gli interessati a partecipare alle selezioni devono iscriversi per via elettronica collegandosi al sito dell’EPSO entro il 23 luglio 2015, ore 12:00, ora di Bruxelles. All’interno del bando del concorso EPSO per lavorare nei beni culturali in UE, potete trovare i requisiti specifici per ogni profilo professionale ricercato e tutti le altre informazioni in merito alle ricerche in corso.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS