Concorso bidelli Vicenza, 12 posti di lavoro nelle scuole

Concorso bidelli Vicenza, 12 posti di lavoro nelle scuole: le informazioni su come e chi può partecipare al bando.

Nuovi posti di lavoro per bidelli nelle scuole in Veneto. Il Comune di Vicenza ha indetto un bando di concorso per la formazione di una graduatoria di personale con la qualifica di Addetto ai Servizi Scolastici (Bidello) a tempo determinato, valida per gli anni scolastici 2017/2018, 2018/2019 e 2019/2020. I posti di lavoro disponibili sono in tutto 12. Ecco le informazioni su come e chi può partecipare al bando di concorso per poter lavorare come bidelli nelle scuole, e le prove d’esame previste.

Concorso bidelli

Posti messi a concorso

Il bando prevede la selezione totale di 12 bidelli, che saranno assunti con i seguenti contratti:

  • 2 unità con contratto di lavoro a tempo determinato con orario a tempo pieno
  • 10 unità con contratto di lavoro a tempo determinato con orario a tempo a part-time

Alla graduatoria si ricorrerà per la sostituzione di personale assente dal servizio per malattia, ferie e altre cause. La durata del rapporto di lavoro potrà essere inferiore all’anno scolastico in ragione alle necessità o alle mutate esigenze organizzative dell’ente.

Requisiti di accesso

Per lavorare come bidello nelle scuole è necessario essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • diploma di licenza di scuola dell’obbligo
  • esperienza lavorativa presso scuole statali o paritarie o private nel profilo specifico di ausiliario/addetto ai servizi scolastici/addetto mensa/collaboratore scolastico, per un periodo pari o superiore a 30 giorni, oppurepossesso del “libretto formativo” o “attestato di formazione” con esame di idoneità per il personale addetto alla produzione e vendita delle sostanze alimentari, così come previsto dall’art. 1 della L.R. 19/12/2003, n. 41 e dall’art. 5 della L.R. 19/3/2013 n. 2 (si ritiene soddisfatto il requisito del possesso dell’attestato di formazione per coloro che posseggono specifici titoli di studio che prevedono materie attinenti al commercio, preparazione o somministrazione di alimenti e bevande, come previsto dal D.lg. n. 59/2010. Es: operatore della ristorazione; operatore della trasformazione agroalimentare; operatore agricolo; tecnico dei servizi di sale e bar; tecnico agricolo; tecnico di cucina; tecnico della trasformazione agroalimentare; tecnico per la chimica, materiali e biotecnologia; tecnico per le biotecnologie sanitarie; tecnico agrario, agroalimentare o agroindustria; tecnico dei servizi per l’agricoltura e lo sviluppo rurale; tecnico dei servizi socio-sanitari; tecnico dei servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera; lauree attinenti)
  • cittadinanza italiana o di uno degli Stati membri dell’Unione Europea (in questo secondo caso, i candidati devono altresì essere in possesso dei seguenti ulteriori requisiti: godimento dei diritti politici anche nello Stato di appartenenza o di provenienza; adeguata conoscenza della lingua italiana
  • pieno godimento dei diritti politici
  • idoneità fisica allo svolgimento delle mansioni di Addetto ai Servizi Scolastici
  • assenza di condanne penali e di procedimenti penali in corso, per i quali non sia possibile procedere all’assunzione
  • assenza di destituzione, dispensa o decadenza dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione

Prove e materie d’esame

Le prove selettive previste dal bando sono due:

  • prova pratica: consiste nell’effettuare la pulizia e il riordino di un locale;
  • colloquio: verterà sui seguenti argomenti: cultura generale; nozioni elementari sul Comune; organizzazione del lavoro nel contesto educativo e scolastico; aspetti igienico-sanitari della scuola dell’infanzia, con riferimento alla cura ed all’igiene del bambino, del personale e degli ambienti; nozioni sulla normativa in materia di igiene degli alimenti e della preparazione alimentare, regole e strumenti della relazione e della comunicazione nel rapporto con i bambini, i genitori ed i colleghi; D.Lgs. 9.4.2008, n. 81, in materia di tutela della salute e della sicurezza nei luoghi di lavoro ed il Primo Soccorso, con riferimento alla figura professionale di Addetto ai Servizi Scolastici.

Modalità di svolgimento della prova: tutte le indicazioni relative alla data, il luogo e l’orario delle prove saranno pubblicati all’Albo pretorio e sul sito internet del Comune di Vicenza.

Modalità di partecipazione e bando

Le candidature sono gestite dal Centro per l’Impiego di Vicenza, pertanto, gli interessati devono presentarsi e manifestare la propria disponibilità presso questa struttura. Saranno effettuate due differenti chiamate, una il giorno 20 giugno 2017, la seconda il giorno 22 giugno 2017 con i seguenti orari: dalle ore 14.00 alle ore 17.00. E’ necessario presentarsi agli sportelli con la seguente documentazione obbligatoria:

  • documento di riconoscimento in corso di validità
  • i due moduli (domanda di adesione e dichiarazione sost. atto notorietà) compilati (scaricabili dal sito istituzionale del Comune di Vicenza)
  • fotocopia del documento di identità e di qualsiasi altro documento che si intenda allegare (ISEE, libretto formativo, titolo di studio ecc.), a tal proposito non si garantisce la restituzione dei documenti consegnati in originale

Nell’avviso, l’ente precisa che l’ufficio non può fare fotocopie e non si mettono a disposizione penne od altro materiale di cancelleria. Fate attenzione, quindi, e controllate di avere con voi tutta la documentazione necessario per la candidatura!

I risultati dell’attività della Provincia saranno resi noti esclusivamente sul sito provinciale nella sezione Lavoro. Consigliamo, quindi, di controllare periodicamente la pagina web perché, come si legge nell’avviso, non verranno date informazioni telefoniche.

Ricordiamo che la durata di validità della graduatoria è di tre anni, ovvero è valida per gli anni scolastici 2017/2018 – 2018/2019 – 2019/2020. Il C.C.N.L. applicato agli assunti è quello del comparto regioni/autonomie locali – cat. giur. A – posizione economica A1.

Per maggiori informazioni e per scaricare tutta la documentazione da compilare e presentare in fase di candidatura, invitiamo gli interessati a consultare il bando di concorso bidelli e l’avviso reso disponibile dalla Provincia – Centro per l’impiego di Vicenza.



 

 

CATEGORIES
TAGS