Come scegliere fra due lavori? Ecco alcuni consigli per orientarsi

Spesso accade esattamente così: periodi di stasi si alternano a periodi di molteplici opportunità. E allora come orientarsi per scegliere fra due lavori?

Probabilità più unica che rara? Non proprio. Ad un certo punto della vita può capitare di dover scegliere fra due lavori e dare una svolta alla propria carriera professionale. Due risposte attese da tempo e che si presentano allo stesso momento, una nuova proposta lavorativa quando già si svolge un altro lavoro oppure due incarichi che si sovrappongono per il professionista freelance che, nell’impossibilità di portarli entrambi a termine, deve decidere quale accettare.


 

 

Alcuni consigli per orientarsi e scegliere fra due lavori

Non sempre il compenso economico o la retribuzione sono determinanti ai fini di questo tipo di scelta. A volte può risultare opportuno ad esempio compensare una piccola differenza (al ribasso) sullo stipendio con benefits cospicui o semplicemente ritrovarsi di fronte a due opportunità lavorative in due aziende che offrono lo stesso compenso. E dunque come scegliere fra due lavori?

Scegli l’azienda con la quale hai avuto il colloquio migliore. Il colloquio ideale è quello in grado di mettere davvero a confronto due realtà in cerca di collaborazione reciproca, l’azienda da una parte e il dipendente/collaboratore dall’altra. Essere valutati in quest’ottica e proporsi come un partner commerciale più che un semplice esecutore di mansioni, contribuirà di certo ad un rapporto più proficuo per entrambe le parti e condurrà nel tempo ad una maggiore gratificazione e soddisfazione personale.

Scegli l’azienda per la sua immagine. Si rifletterà su di te. Quale può essere uno degli elementi in grado di distinguere una “carriera” da una “splendida carriera”? Di sicuro, il brand dell’azienda per la quale si lavora. È innegabile che dovendo scegliere tra un impiego interessante per due realtà aziendali differenti, ecco che sarà opportuno optare per il brand più forte e conosciuto. L’immagine dell’azienda si rifletterà immediatamente anche su di te e conferirà notevole valore aggiunto al tuo curriculum e al tuo personal branding.

Scegli di lavorare con persone alla mano e comunque con le quali ti senti a tuo agio. Non è mai un aspetto da sottovalutare. L’ambiente di lavoro, l’atteggiamento del capo nei propri confronti, il collega con il quale ci si dovrà confrontare ogni giorno. A parità di requisiti, per scegliere fra due lavori è importante mettere sul piatto della bilancia anche l’empatia con gli altri collaboratori, cercando di evitare di ritrovarsi fianco a fianco con gente falsa ed egoista.

Scegli l’azienda che ti offre più opportunità di crescita. Un incarico che ti farà crescere come professionista, che accrescerà le tue competenze, che ti aprirà le porte a corsi di formazione di alto valore o alla possibilità di partecipare ad eventi o fiere di settore, è senza dubbio preferibile ad un lavoro ripetitivo e fine a se stesso, anche se magari nell’immediato più remunerativo o vicino alla tua abitazione.

Infine, non trascurare appunto la logistica e la reperibilità richiesta. In molti casi, a parità di tutte le altre condizioni, può risultare vantaggioso per scegliere fra due lavori mettere a confronto anche la distanza casa-lavoro, la disponibilità di collegamenti con i mezzi pubblici o l’obbligo di mezzo proprio, i costi dei trasporti così come gli orari di lavoro, la reperibilità richiesta o la tempistica delle consegne che, se costantemente “urgenti” potrebbero comportare di dover spesso lavorare nei week end o fino a tarda sera, a discapito di famiglia, tempo libero e svago.

 



CATEGORIES
Share This

COMMENTS