Come scegliere il lavoro che fa per te

Una lista passo dopo passo per scegliere il lavoro che fa per te (quando non hai alcuna idea di ciò che vorresti fare)

In teoria ci sono centinaia di professioni tra cui scegliere il lavoro che fa per te. Ma come essere sicuro che sia davvero quello giusto quando non hai alcuna idea di ciò che vuoi fare? Potrebbe sembrare un compito insormontabile ma non lo è. Certo occorre una buona dose di tempo ed energia da investire in questo tipo di processo ma vedrai che gli sforzi ti ripagheranno.


scegliere-il-lavoro-che-fa-per-te

image by Maridav

Ecco i punti fondamentali da seguire per scegliere il lavoro che fa per te.

Otto consigli per scegliere il lavoro che fa per te

1. Fai un’autovalutazione

Si parte da qui e bisogna essere obiettivi (e poco clementi). Quali sono i tuoi valori e i tuoi interessi? Cosa sai fare davvero? Valuta bene le tue competenze e i tratti caratteriali e personali per cui spicchi maggiormente, sarà già di per sé un passo fondamentale da compiere per capire quali professioni ti sono più congeniali e quali invece sarebbe opportuno evitare. Sul web trovi numerosi strumenti di auto-valutazione, come i test di orientamento alla carriera, che hanno appunto lo scopo di indagare i vari aspetti della personalità e della formazione di ogni individuo e propongono di conseguenza una lista dei lavori più adatti o perlomeno dei settori in cui si potrebbe eccellere. In alternativa a questa possibilità totalmente gratuita, ci si può rivolgere a consulenti di carriera o coach che hanno il compito di aiutarti a scegliere il lavoro che fa per te e sviluppare il tuo potenziale.

2. Prepara una lista di tutte le possibili professioni da esplorare

A questo punto se avrai utilizzato in modo corretto (e sincero) i test di orientamento, avrai ottenuto un elenco delle possibili occupazioni adatte a te. Probabilmente sarà molto lungo. L’obiettivo in questa fase è quello di ridurre la lista ed ottenerne una più corta, idealmente tra le cinque e le dieci professioni al massimo. Se hai fatto più di un test compara le liste e cerchia le occupazioni che ritrovi in ogni elenco. Evidenzia inoltre quelle che ti sembrano più attraenti e che andrai ad esplorare più nel dettaglio.

3. Cerca i dettagli

Per ogni professione dovrai redigere una vera e propria scheda tecnica, quindi fai delle ricerche e trova quante più informazioni possibili: descrizione delle mansioni, dei requisiti necessari sia personali che di studio, prospettive d’occupazione, opportunità di carriera e di avanzamento, guadagni stimati e via di seguito.

4. Continua a ridurre la tua lista

L’obiettivo è quello di arrivare a non più di tre o quattro professioni favorite per scegliere il lavoro che fa per te. Valuta con attenzione tutte quelle che potresti eliminare, ad esempio perché richiedono un master o una particolare specializzazione che non possiedi o per altri fattori che fino a questo momento non avevi ancora considerato.

5. Tieni dei colloqui informativi

A questo punto devi muoverti sul campo. Cerca dei professionisti che svolgono il lavoro a cui aspiri, magari ne conosci qualcuno in modo diretto tra amici e parenti. Prepara delle domande, puntando da un lato a reperire quante più informazioni possibili e dall’altro a chiarire dubbi e perplessità per scegliere il lavoro che fa per te in tutta consapevolezza.

6. Definisci i tuoi obiettivi

Ora hai in mano tutti gli elementi necessari per poter scegliere il lavoro che fa per te. Devi definire i tuoi obiettivi e fare in modo che da questo momento in poi ogni tua scelta lavorativa sia finalizzata al raggiungimento degli scopi prefissi. Questo potrebbe anche prevedere il trasferimento in una città che offra la possibilità di trovare un’occupazione in questo settore.

7. Scrivi un piano di sviluppo della carriera

Definiti gli obiettivi, devi decidere come raggiungerli e tracciare un percorso a tappe da seguire per lo sviluppo nel tempo della tua carriera. Questo potrebbe includere ad esempio l’ottenimento del diploma di laurea, un master o la ricerca di uno stage per il tuo inserimento nel mondo del lavoro.

8. Esercitati!

La formazione è importante ma anche l’aggiornamento continuo, la pratica sul campo, l’arricchimento della cultura personale, la ricerca costante di informazioni e novità del tuo settore. In bocca al lupo.

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)




CATEGORIES
Share This

COMMENTS