Come i problemi aziendali colpiscono i lavoratori

L'effetto dei problemi aziendali sui lavoratori. Questioni economiche ma anche rapporti interpersonali e politiche gestionali.

I lavoratori risentono dei problemi aziendali? Ovviamente sì. Un’impresa con i conti in rosso, ad esempio, non può che destare preoccupazione nei suoi dipendenti che rischiano di rimanere senza lavoro. Ma questo è un caso limite, ci sono molte altre situazioni in cui il clima aziendale colpisce indirettamente i lavoratori. Vediamo come.


problemi-aziendali

Problemi aziendali e problemi economici

Senza ritornare sul caso estremo – ma purtroppo comune – riportato poco fa, ci sono anche altri modi in cui la situazione economica di un’azienda colpisce i lavoratori. Infatti la contrazione degli utili riportata da molte aziende in questi ultimi anni spaventa i lavoratori. In alcuni casi questo innesca una reazione positiva, con i dipendenti maggiormente impegnati nel risollevare le sorti di un’impresa a cui si sentono legati non solo da un rapporto economico. Molto più spesso la contrazione degli utili ed i problemi aziendali che ne derivano inquieta e preoccupa il lavoratore, che, angustiato dalle prospettive future, va incontro ad un maggiore stress e ad una diminuita produttività.

Politiche aziendali

Ma i problemi economici di un’azienda sono solo la punta dell’iceberg. Infatti i lavoratori, vivendo ogni giorno il clima interno ad un’impresa, non sono ricettivi solo nei confronti dei mutamenti del conto in banca aziendale. Anche l’eventuale cambiamento delle politiche di un’impresa può essere fonte di stress. Pensiamo a tutte le aziende che danno mostra di voler delocalizzare all’estero la propria produzione o a quelle che di fronte alla perdita di un lavoratore (per dimissioni o pensionamento) non ne assumono di nuovi. Sono politiche che spesso hanno una logica per l’azienda e talvolta sono anche necessarie, però inevitabilmente vengono lette come un “cattivo segnale” da parte dei lavoratori, che sentono meno solide le basi della propria attività professionale.

Rapporti con la dirigenza

Un’altra tipologia di problemi aziendali che impatta negativamente sul benessere dei lavoratori e quindi sulla loro produttività sono i rapporti con la dirigenza. Questa tipologia di problemi ha due facce. La prima è quella di un cattivo feeling tra capi e sottoposti. In questi casi incomprensioni e litigi sono all’ordine del giorno e colpiscono negativamente l’impegno e la resa dei lavoratori. Ma vi è anche il caso in cui a provocare stress nella forza lavoro sono i cattivi rapporti tra i dirigenti stessi. Un’azienda in cui il gruppo “di comando” non si muove compatto verso gli obiettivi lascia spazio a fraintendimenti, frazionamento in fazioni e una generale scarsa coordinazione dell’attività lavorativa. In questi casi si aggiungono problemi interni a quelli esterni all’impresa, sovraccaricando di nuovo stress i lavoratori.

Gestione dei lavoratori

Un altro e ultimo problema di tipo aziendale che può colpire il lavoratore è una cattiva gestione dei lavoratori stessi. Infatti, se la dirigenza non è capace di gestire in maniera funzionale e organica i sottoposti, questi si sentiranno mal utilizzati e, in conclusione, avranno l’impressione di sprecare le proprie energie per nulla. Da qui, se la dirigenza non è in grado di mutare la rotta, si avrà un generale disimpegno della forza lavoro e quindi un calo della produttività.

 

Agostino Bertolin



CATEGORIES
Share This

COMMENTS