Profilo Google Plus per proporsi come freelance

Vi proponiamo qui una serie di consigli pratici per migliorare il proprio profilo Google Plus, sia in generale e sia nel caso, invece, siate dei freelance che utilizzate questo tipo di social network per ottimizzare la pubblicità delle vostre competenze.


  1. Lo sapevate che se un utente mette Mi Piace (+1) su una vostra pagina o sito internet su Google Plus, quando ricercherà sul web per quella data parola chiave, il vostro sito internet gli apparirà tra i primi risultati di Google in automatico. Strumento potentissimo quindi!

  2. La cura dei contenuti, altro aspetto fondamentale. Inserite foto e video accattivanti che catturino l’attenzione degli utenti e ne favoriscano la condivisione.

  3. Inserire il link al vostro profilo Google Plus nella biografia di Twitter.

  4. Inserire il link al vostro profilo Google Plus nelle informazioni, nella descrizione breve e sotto le immagini più significative e divertenti del vostro profilo Facebook.

  5. Se siete degli artisti o creatori di prodotti, inserito nel vostro libro, e-book, immagine, prodotto, un link, un’icona o un bottone collegato con il vostro profilo G+.

  6. Ogni post che si inserisce su Google Plus può essere “embeddato”, cioè inserito in una pagina web nel quale comparirà con tanto di autore e foto. Questo agevola, tramite il pulsante che il lettore vede, l’aggiunta della persona nelle cerchie di amici di Google Plus.

  7. Firmate le vostre email, il vostro Skype e, perché no in certi contesti, anche i vostri sms con l’url al vostro profilo Google Plus.

  8. L’autorship…..strumento fondamentale e potentissimo. Potete collegare a Google Plus i post dei vostri blog o dei siti per i quali scrivete, tramite un plugin Worpress o Joomla . Ogni volta che pubblicherete una qualcosa in un qualunque sito che verrà indicizzato da Google, nel risultato della ricerca comparirà sempre la vostra foto ed il vostro profilo Google Plus.

  9. Nella pagina informazioni del vostro profilo personale inserite delle keywords fondamentali per il vostro lavoro. Esempio: programmatore, sviluppatore Java, social media specialist ecc. ecc.

  10. Inserite parole chiavi utili alla vostra attività nella prima frase dei post pubblicati su Google+ (esse entreranno a far parte del tag title).

  11. Utilizzate le varie possibilità di editing che solo Google Plus offre tra i vari social network, per formattare al meglio i vostri post.

  12. Utilizzate il sito Klout.com per valutare come vi state muovendo su Google Plus e sugli altri social network. Strumento gratuito che assegna un punteggio alla vostra presenza ed influenza sui social network. Ottimo metodo per valutare il vostro lavoro ed i miglioramenti ottenuti nel corso del tempo.

  13. Poi, lo metto per ultimo solo perché lo considero ovvio, come in tutti i social network dovete essere presenti ed attivi, partecipando alle discussioni che si creano, specie a quelle che catturano l’attenzione e gli interventi di un numero elevato di persone.

A breve l’algoritmo di Google, secondo diverse anticipazioni, sarà aggiornato ed i siti presenti in Google Plus riceveranno addirittura un’indicizzazione superiore che gli permetterà di raggiungere e scavalcare quelli concorrenti non ancora presenti su questo social network. Perciò cosa state aspettando se ancora non vi siete iscritti a Google Plus?

Inoltre ti consiglio:

#1 – Se cerchi un nuovo lavoro, ecco per te il Kit Lavorare Sempre, garantito da Bianco Lavoro per qualità ed efficacia!

#2 – Per avere sempre offerte di lavoro reali e verificate nella tua casella email in linea con le tue esigenze, registrati sulla nostra job board Euspert Bianco Lavoro selezionando la tua zona e categoria di interesse (il servizio è completamente gratuito)



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS