Come gestire un collega “bullo”

Niente è peggio di un collega che nei tuoi confronti si comporta come un bullo. Quindi ecco come difendersi

Quando un collega si comporta in maniera insopportabile, cercando di rendere il tuo lavoro impossibile, è difficile mantenere i nervi saldi e trovare una soluzione razionale. Spesso le alternative si riducono a due: soccombere oppure combatterlo con le sue stesse armi. Non si tratta solo di avere a che fare con un collega poco simpatico, ma anche di dover affrontare una persona che fa di tutto per sabotare il tuo lavoro. Quindi noi di BiancoLavoro abbiamo pensato di darti alcuni suggerimenti su come affrontare questi colleghi difficili.


collegue

#1. Sii gentile

Prima di tutto bisogna capire a cosa è dovuto il comportamento del tuo collega. Una recente ricerca della University of Southern California’s Marshall School of Business ha dimostrato come i comportamenti “carogna” dei colleghi aumentino quando questi si sentono in qualche modo minacciati da te. Quindi innanzitutto prova ad essere gentile, a fargli percepire che non ha nulla da temere da te. Ad esempio portagli un caffè o mandagli una mail per ringraziarlo del suo aiuto (se mai te ne ha dato).

#2. Non giudicare troppo in fretta

È semplice dire: “Quello è un cattivo collega.” Ma devi badare anche al contesto in cui alcuni comportamenti si inscrivono. Magari nel vostro ambiente di lavoro la gentilezza non è considerata una priorità oppure c’è uno spirito eccessivamente competitivo. Insomma, valuta se la “colpa” di certi atteggiamenti è solo del tuo collega o addirittura di tutto l’ambiente di lavoro.

#3. Fatti rispettare

Quanto detto finora non significa abbassare la guardia. Se ti accorgi che il tuo collega ti maltrattata sistematicamente di fronte agli altri, non permetterglielo. Ad esempio, se ti dice che sei un fannullone, rispondigli che certe affermazioni lui non se le può permettere.

#4. Cerca aiuto

Il mondo del lavoro può essere una giungla e tu devi avere degli alleati. Quando percepisci di essere maltrattato da un collega, parlane con altri colleghi di cui ti fidi e cerca di capire con loro come puoi risolvere la situazione. Ovviamente puoi anche andare direttamente a parlare col responsabile delle risorse umane, ma una soluzione informale può essere anche più immediata e utile di una “ufficiale”.

#5. Fai capire l’importanza della questione

Se si rivelerà necessario passare per canali ufficiali, potrebbe non bastare la tua richiesta di aiuto per far interessare il reparto risorse umane alla tua situazione. Quindi devi dimostrare che questa situazione di disagio è dannosa per l’azienda stessa. Il fatto che la resa del tuo lavoro sia peggiore è un ottimo spunto a questo riguardo.



CATEGORIES
Share This

COMMENTS