Come cambierà il lavoro tra 20 anni: i mestieri destinati a scomparire

Nel corso di 20 anni alcuni mestieri scompariranno, sostituiti da sistemi di intelligenza artificiale. Altri invece resisteranno. Vediamoli

Il mondo del lavoro è in continua evoluzione, soprattutto da quando le nuove tecnologie hanno fatto il loro ingresso sulla scena. I robot, i sistemi di intelligenza artificiale, le tecnologie di ultima generazione, hanno già fatto scomparire alcuni mestieri antichi, e continueranno su questa rotta. Ecco alcuni lavori che tra 20 anni non esisteranno più e quelli che invece riusciranno a resistere.


Il mondo del lavoro che cambia

Il mondo del lavoro è una realtà importantissima ma anche dinamica, in continua evoluzione. Questa dinamicità e capacità di evolversi è dovuta soprattutto all’introduzione delle nuove tecnologie digitali. I nuovi sistemi di intelligenza artificiale, sono in grado di sostituire l’uomo sul posto di lavoro. Già qualche anno fa, l’università di Oxford aveva stilato una classifica dei mestieri che sono destinati a scomparire, rischiando l’estinzione, a causa delle nuove tecnologie. Conoscere quali sono i lavori che da qui a 20 anni non esisteranno più, diventa molto importante per i giovani che si trovano a dover scegliere un percorso di studi oppure ad intraprendere un’attività lavorativa. Tuttavia, se da una parte ci sono alcuni mestieri destinati a finire, a modificarsi radicalmente, dall’altra ci sono anche lavori destinati a resistere.

I mestieri destinati a scomparire nel giro di 20 anni

La tecnologia e l’intelligenza artificiale non fanno sconti a nessuno. Se queste innovazioni tecnologiche sono in grado di apportare dei vantaggi e maggiore funzionalità, dall’altra parte vanno anche a modificare l’assetto del mondo del lavoro, l’operato dell’uomo e le modalità di svolgere determinate mansioni. Ci sono dei lavori, quelli più antichi, che nel corso di 20 anni rischiano di scomparire, facendo spazio ad altri tipi di mestieri. Vediamo quali sono i lavori in via di estinzione.

Autista

Pur essendo uno dei mestieri più comuni, nel corso di 20 anni, la figura dell’autista scomparirà, sostituita dall’intelligenza artificiale. Già oggi, nelle grandi città, ci sono mezzi completamente automatici, in grado di guidarsi da soli. Giusto per fare un esempio, in diverse città sono già attivi treni per la metropolitana automatici, che non necessitano di una figura umana per essere guidati, in quanto adoperano sistemi di intelligenza artificiale. Ed ancora, ci sono e ci saranno sempre più automobili e mezzi di trasporto, in grado di guidarsi in maniera del tutto autonoma. A lungo termine, i sistemi di intelligenza artificiale, andranno a sostituire l’uomo nel settore legato ai trasporti.

Editori e stampatori

Altro mestiere a rischio è proprio quello degli editori e stampatori. La crisi della carta stampata è ormai qualcosa di appurato e sotto gli occhi di tutti. La causa è la comparsa dell’editoria digitale, della stampa online, degli e-book e tanto altro ancora. Oggi, soprattutto le nuove generazioni, che smanettano ogni singolo giorno sul web, sono sempre più portate verso queste nuove modalità di fruizione dei prodotti e servizi dell’editoria e stampa online. Nel giro di 20 anni, tutto ciò connesso alla carta stampata potrebbe scomparire del tutto.

Contadino

Il contadino è un mestiere antichissimo, potremo dire nato con l’uomo. Anche in questo settore l’influenza delle nuove tecnologie si fa sentire chiara e forte. L’introduzione di mezzi automatizzati, l’adozione di nuove strategie di lavoro, sono solo alcuni esempi lampanti. Con il tempo tutto potrebbe cambiare, arrivando anche alla sostituzione dell’uomo con sistemi ultra avanzati di intelligenza artificiale, in grado di lavorare in maniera autonoma, più veloce ed immediata.

Cassieri

Se ci fate caso, oggi le maggiori catene di supermercati, si sono già attrezzate di casse automatiche. Si tratta di quelle casse che possono essere adoperate in maniera autonoma dai clienti, senza la necessità della figura professionale del cassiere. Ebbene, secondo le previsioni, nel corso degli anni saranno sempre di più queste casse automatiche, in grado di sostituire il lavoro dell’uomo e far letteralmente scomparire la classica e ben conosciuta figura del cassiere.

Camerieri e baristi

Sembra strano ma vero. Nella classifica dei mestieri in via di estinzione ci sono anche quelli dei camerieri e baristi. Il classico lavoro che i giovani ricercano per fare le prime esperienze e per arrotondare qualche soldo in più, sono destinati a scomparire nel corso degli anni. Infatti, alcuni ristoranti e locali, già oggi sono dotati di tablet ai tavoli, grazie ai quali i consumatori possono effettuare ordini in maniera autonoma.

Operatori turistici

Anche gli operatori turistici, quelli che organizzano viaggi, prenotano alberghi e mezzi di trasporto, sono destinati a scomparire. Oggi la maggior parte della gente organizza il viaggio in maniera del tutto autonoma, grazie ad internet e varie piattaforme che permettono la prenotazione di strutture, oltre alla prenotazione dei mezzi di trasporto come treni, aerei, navi e tanto altro ancora. Settore a rischio, in cui tra qualche anno, la figura umana non sarà più necessaria, in quanto sostituita dalla tecnologia in maniera davvero efficace e semplice.

Addetti alle televendite e star del cinema

La pubblicità di prodotti e servizi si sta spostando sempre di più su canali web e social network. Per questo motivo, nei prossimi 20 anni, la classica figura dell’addetto alle televendite, sarà destinata a scomparire del tutto. Paradossalmente anche le star del cinema in carne ed ossa potrebbero scomparire. Infatti, le nuove tecnologie, permettono con sempre più facilità, di girare film senza la presenza di attori reali, ma ricostruendo a computer i protagonisti stessi.

I mestieri in cui la presenza umana continuerà ad essere indispensabile

Ci sono tutta una serie di mestieri in cui la presenza umana resterà assolutamente indispensabile ed insostituibile. Infatti, tra i lavori destinati a resistere a questi epocali cambiamenti, ci sono quelli che richiedono la capacità analitica, un rapporto di tipo empatico ed umano, studio, reazione immediata ad ogni tipo di imprevisto e tanto altro. Per essere più specifici, la presenza umana continuerà ad essere indispensabile, tanto per fare un esempio, nei mestieri di insegnante, medico ed avvocato. Dunque nessun problema o allarme di estinzione per questi tre importanti lavori.



CATEGORIES
Share This