Come aprire una lavanderia self service a gettoni

Mettersi in proprio e aprire una lavanderia self service a gettoni, potrebbe essere un’idea vincente. Vediamo come fare e il kit di supporto.

Mettersi in proprio e aprire una lavanderia self service a gettoni, potrebbe essere un’idea vincente. Vediamo come fare e il kit di supporto.


lavanderia

Perché aprire una lavanderia a gettoni?

Perché la gente ha sempre meno tempo per le faccende domestiche e se offriamo un servizio di lavanderia di qualità, dove si possono, in autonomia e in breve tempo, lavare e asciugare i panni di un’intera settimana, quest’attività potrebbe rivelarsi di grande successo.

Aprire una lavanderia a gettoni ad acqua o a secco: i requisiti

Prima di tutto occorre informarsi presso il proprio Comune di residenza se serve una CCIAA locale, ovvero una presa d’atto da depositare all’Ufficio protocollo comunale. I locali prescelti dovranno essere registrati presso l’ufficio del catasto come tipologia C/1, C/3 e D.

Posso aprire una lavanderia a gettoni da solo? E quali sono le incombenze burocratiche?

Una lavanderia a gettoni è un’attività che può essere avviata sia da un singolo (come ditta individuale) che in forma societaria (una snc o una sas) o in società di capitali( come una srl). Occorre poi iscrivere la propria società o ditta all’Albo degli artigiani informandosi presso la Camera di Commercio di competenza. Bisogna anche informarsi riguardo l’apertura di una lavanderia a secco, se occorre farne comunicazione all’Arpa (l’Agenzia regionale protezione ambientale) dal momento che, questo tipo di attività viene classificato nel testo unico delle leggi sanitarie (art. 216 ) come attività insalubre.

Un’altra cosa importante da fare è quella di farsi rilasciare dall’ASL competente l’idoneità igienica del locale. Per le lavanderie ad acqua, poi, è importante che lo scarico fognario sia a norma. Si tratta di un’attività che non richiede ingenti capitali ma un minimo investimento, riguardo il quale potete informarvi, ad esempio, sul prestito d’onore, l’imprenditoria giovanile o femminile.

Come fare per far decollare la mia lavanderia self service a gettoni?

Prima di tutto, perché la tua lavanderia self service abbia successo occorre localizzarla nel luogo giusto. Il locale dovrà essere vicino a centri commerciali, uffici, scuole, università, o anche caserme militari, ovunque ci siano di passaggio turisti, militari, studenti universitari anche fuori sede, impiegati.I potenziali clienti apparterranno alla tipologia di persone che ha poco tempo per lavare i panni (impiegati full time, professionisti, ecc) o che non ha la lavatrice (militari, turisti, studenti, immigrati).

In più, è importante che i macchinari usati siano di buona qualità per garantire la buona riuscita del servizio. Si tratta di un’attività molto interessante anche perché consente di avere molto tempo libero, dal momento che non è necessario restare tutto il giorno in negozio, si può associare a qualsiasi altra attività. Volendo, si può assumere un commesso o un assistente che dia una mano ai clienti più sprovveduti e che soprattutto, sorvegli il negozio in vostra assenza.

Kit di Supporto

Kit_Creaimpresa_Lavanderia

Per chi volesse un supporto e consigli su come aprire una lavanderia a gettonia ed avere info sulle agevolazioni pubbliche, contributi o soluzioni di franchising, segnaliamo il Kit Creaimpresa (da noi valutato e ritenuto veramente valido): Come aprire una lavanderia a gettoni.



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS