Come aprire una frutteria

Aprire una frutteria, è la scelta imprenditoriale migliore per rispondere adeguatamente alle nuove tendenze alimentari manifestate oggi dal mercato. Vediamo come fare e il kit di supporto

Aprire una frutteria, è la scelta imprenditoriale migliore per rispondere adeguatamente alle nuove tendenze alimentari manifestate oggi dal mercato. Complice la prepotente influenza estera, infatti, anche in Italia le frutterie si stanno spandendo a macchia d’olio, soddisfacendo le esigenze dei consumatori sempre più interessati ai benèfici effetti, garantiti da un regime alimentare vegetariano.


 

aprire frutteria

Cosa sono le frutterie

Le frutterie sono dei punti di ristoro da prediligere per concedersi un rilassante momento di pausa sorseggiando un buon frullato, ovvero, consumando ghiotti e salutari spuntini preparati con frutta genuina e verdura fresca di stagione. Anche se in prima analisi può sembrare un’impresa facilmente realizzabile, in realtà la scelta di aprire una frutteria deve essere sempre seguita da un’attenta analisi delle individuali intenzioni e delle personali possibilità economiche. Di seguito analizzeremo alcuni dei fattori principali che dovrete attentamente prendere in considerazione prima di aprire la vostra nuova attività e, esaminandoli punto per punto, forniremo alcuni importanti consigli per consentirvi di fare la scelta più consona alle vostre esigenze.

Dove aprire una frutteria

La scelta della location ideale per aprire una frutteria è uno dei primi dilemmi da affrontare ma è anche quello che trova un’ovvia risoluzione. L’importante è agire tenendo bene a mente la fascia di consumatori che s’intende raggiungere.
Ideali sono le zone che possono offrire una discreta vicinanza a parchi giochi, centri sportivi ed ampie aree verdi in cui passeggiare e sostare per consumare il proprio piatto di frutta. Per chi intende aprire una frutteria limitando l’attività soltanto ai periodi estivi, inoltre è importante prediligere i luoghi di villeggiatura, scegliendo un locale situato nelle immediate vicinanze degli stabilimenti balneari. L’afa estiva e il solleone, infatti, saranno i vostri alleati numero uno e vi consentiranno di massimizzare la resa economica nei principali mesi estivi.

Quale locale scegliere per aprire una frutteria?

L’ampiezza del locale non è sempre un elemento essenziale. In particolar modo se si opta per il servizio da asporto e si predilige una zona ben servita, infatti, il servizio ai tavoli potrà essere sicuramente posto in secondo piano. Il discorso cambia nel caso in cui si decida di offrire un servizio a 360 gradi, mantenendo aperta l’attività anche l’inverno servendo ottime vellutate di verdure e particolari piatti a base di frutta di stagione. In questo caso, infatti, dovrete preventivare un investimento più corposo per acquistare o prendere in locazione un locale con spazi più accoglienti e per allestire una zona attrezzata con tavoli e sedie. Una buona parte del capitale iniziale inoltre, dovrà essere investito anche per l’acquisto della stigliatura. Nella vostra frutteria, non potrà infatti mancare:

  • una cucina attrezzata con lavello e piano di lavoro;
  • un ampio frigorifero per la conservazione delle materie prime;
  • gli utensili necessari alla preparazione dei piatti;
  • i materiali di consumo usa e getta come le vaschette da asporto, piatti, posate e accessori necessari per guarnire le preparazioni.

Analisi del mercato locale

Prima di aprire la vostra frutteria, è assolutamente necessario esaminare la realtà commerciale che caratterizza il luogo scelto come location ideale.
Più precisamente dovrete passare al setaccio le realtà imprenditoriali insediate nelle aree di vostro interesse e cercare di:

  • individuare la presenza di eventuali competitors;
  • analizzare la proposta commerciale della concorrenza;
  • predisporre una strategia di marketing che possa consentirvi di emergere e distinguervi dalla massa.

Il costo della forza lavoro

Gestire una frutteria non richiede l’impiego di molto personale. La differenza la fa sicuramente il tipo di servizio che si decide di prestare (stagionale o annuale), ma, soprattutto in fase di start up, sarà sufficiente la presenza di un dipendente ed il titolare, per rispondere alla domanda di mercato. Questa voce di costo diventa nulla, infine, se si decide di dare all’attività un’impronta più intima, prediligendo l’idea di un’impresa a conduzione familiare.

Approvvigionamento delle materie prime

La qualità delle materie prime utilizzate, sarà sicuramente l’elemento che vi consentirà di differenziarvi sul mercato.
Ricordate che, il vostro target di mercato, è rappresentato da soggetti salutisti che, convinti del concetto “siamo ciò che mangiamo”, scelgono la vostra frutteria per assaporare l’inconfondibile gusto di un sano e genuino piatto a base di frutta e verdura fresca. Bando al risparmio sugli acquisti quindi, è meglio spendere qualcosa in più per acquistare frutta e verdura a km zero o proveniente da oasi biologiche. Il costo aggiuntivo sarà ampiamente ripagato dalla maggiore qualità offerta ai clienti e, a fronte di un prodotto “Bio”, potrete anche permettervi di applicare un prezzo leggermente superiore alla media.

Aprire una frutteria: previsioni di guadagno

L’ampia apertura della forbice “Costo d’acquisto” / “Prezzo di vendita” offre ottimi margini di guadagno e, presupponendo un prezzo di vendita dei prodotti compreso tra 3 e 7 euro, si può ipotizzare la realizzazione di un fatturato medio piuttosto vantaggioso, che spesso può superare i 300.000 euro di fatturato su base annuale.
Adempimenti burocratici per aprire una frutteria
Chi è interessato ad intraprendere questa attività, prima di aprire i battenti dovrà assolvere ad una serie di adempimenti burocratici, tra cui i principali sono:

  • aprire la Partita Iva;
  • effettuare la registrazione alla Camera di Commercio;
  • richiedere l’autorizzazione sanitaria per i locali;
  • ottenere l’attestato ICAL mediante la frequentazione dell’apposito corso che si tiene con cadenza periodica ovvero, aver lavorato per aImeno due anni ,nel quinquennio precedente l’apertura, nel settore della produzione e vendita degli alimenti.

Pur non essendo obbligatorio infine, la frequentazione di un corso di intaglio e decorazione artistica della frutta, potrebbe essere il vostro fatidico elemento distintivo. Se è vero che si mangia per placare la fame, infatti, è altrettanto vero che “anche l’occhio vuole la sua parte! “

Supporto

Kit_Creaimpresa_Frutteria
Per chi volesse un supporto per aprire una frutteria ed avere info e consigli per avere finanziamenti, contributi a fondo perduto e agevolazioni pubbliche segnaliamo il Kit Creaimpresa: Come aprire una frutteria (da noi valutato e ritenuto veramente valido).



CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS