Coldiretti, in agricoltura 250 mila posti in dieci anni

L’agricoltura non sembra essere un’attività relegata a un passato lontano e sbagliano quanti hanno pensato che fosse così. In un’assemblea Coldiretti, dedicata proprio alle problematiche agricole, i giovani dell’associazione hanno snocciolato dati, che non lasciano dubbio sulla vitalità di questo settore, troppo presto dimenticato, ma che, in effetti, ora sembra essere alla base del rilancio dell’economia italiana.

Oltre due mila rappresentanti del mondo agricolo giovanile, provenienti da tutte le regioni italiane, si sono ritrovati a parlare a Roma di agricoltura, e il delegato nazionale Vittorio Sangiorgio ha subito evidenziato come negli ultimi dieci anni siano stati 7 mila gli iscritti alle Facoltà di Agraria, con una crescita che si deve al buono riscontro occupazionale, con il 50% dei laureati che trova lavoro quasi subito. E in Italia le Facoltà di Agraria sono 23.

E nei prossimi dieci anni, le previsioni parlano di un aumento di nuovi posti di lavoro di 250 mila unità. Oggi gli agricoltori italiani sono quasi 900 mila e oltre la metà lavora come autonomo, il resto da dipendente.

E nel 2010, mentre l’industria cedeva del 3%, l’agricoltura è cresciuta del 2%, il tasso di crescita più alto tra tutti i settori, registratosi lo scorso anno.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)