Cgil apre sede a Lampedusa e attacca il governo

La Cgil sta per aprire una sua sede sull’isola di Lampedusa, per mettere in piedi un centro che serva agli abitanti di Lampedusa e ai migranti nordafricani, giunti a migliaia sull’isola, solo nelle ultime settimane.

Nelle intenzioni dei dirigenti Cgil, la sede sarebbe un presidio di democrazia, in cui gli stessi lampedusani possano incontrarsi e discutere, così come gli immigrati possano trovare assistenza.

E già i sindacalisti della Cgil sarebbero alla ricerca di immigrati, per fornire loro tutte le informazioni possibili e utili, ma spiegano che l’apertura di un centro su Lampedusa sarebbe prevista da tempo, quindi, non sarebbe un’operazione di pura immagine, come molti in realtà pensano.

Riguardo alla situazione sull’isola, i dirigenti Cgil attaccano a testa bassa il governo, colpevole, a loro dire, di non avere fornito alcuna assistenza alle migliaia di immigrati, provenienti dal Nord Africa e denunciano una situazione di invivibilità, con clandestini accampati per strada, sostenuti, secondo il sindacato, solo da associazioni umanitarie, come “Save the Children”.

CATEGORIES
TAGS
Share This

COMMENTS

Wordpress (0)