Cercare lavoro sui social: le dritte in 20 tweet trovati sul web

Come si fa a cercare lavoro sui social? L’impatto di Twitter & Company sul nostro modo di fare ricerca è stato travolgente. Ha stravolto le dinamiche di recruiting, cambiato il modo di connettersi delle aziende con i candidati e ha dato vita a nuovi interrogativi. Come distinguersi in un mondo del lavoro così affollato? Come posso usare i social media per rimanere competitivo sul mercato? Cosa è un personal brand?


Consigli per cercare lavoro sui social in 20 tweet

I recruiters si sentono spesso rivolgere queste domande e per fortuna molti si sentono in dovere di rispondere e aiutare chi è intento a cercare lavoro sui social a trovare le giuste soluzioni. Ecco una selezione di consigli in 20 tweet trovati sul web.

Non importa se sei alla ricerca di un lavoro, i recruiters sono sempre alla ricerca di qualcuno. Tieniti pronto.

Usa i social per fare network. Cerca chi fa il lavoro a cui aspiri e fagli domande.

Puoi trovare lavoro su Twitter aiutando le persone a trovare lavoro su Twitter. Solidarietà.

Il tuo brand? Cosa hai raccontato di te negli ultimi 20 tweet che hai scritto?

Crea post per dimostrare che conosci il tuo lavoro. Un modo unico per spiccare e aiutare gli altri.

Cosa è un personal brand? Cercati su Google!

Trova e segui i leader del tuo settore e controlla ciò che scrivono.

I recruiter possono seguirti attraverso i tuoi hashtag e capire che assumendoti potrebbero ereditare anche il tuo network!

Condividi contenuti validi –i più rilevanti- quelli per cui gli altri decideranno di volerti seguire.

Considera di creare una pagina web personale. È un creativo supplemento al cv.

Agli eventi devi parlare, fare public relation e uscire dalla tua comfort zone. Ascolta e impara. Twitter è lo stesso.

Non conta solo cosa conosci ma chi conosci. Anche importante: cosa internet conosce di te.

L’autenticità è il grado di trasparenza della tua personalità che puoi condividere. Non averne paura.

Puoi usare Linkedin per cercare lavoro. Ci sono guide al riguardo.

Segui le persone della aziende che ti interessano. Linkedin mostra i profili che quelle aziende stanno cercando.

E se usassimo ogni frase dei nostri elenchi puntati sul curriculum, come se fossero dei tweet? Sarebbero più incisivi!

Chi ottiene un buon lavoro è perché si dà molto da fare e ha un pizzico di fortuna. C’è bisogno di entrambi.

Fare network: usa i social come uno strumento. Poi però trova eventi in cui trasformare quei “nomi” in relazioni concrete.

I gruppi di classi di ex-alunni sono ottimi perché di solito si aiuta di più chi ha frequentato la scuola con noi.

Non essere solo un personal brand. Sii una persona.




CATEGORIES
Share This

COMMENTS