Cercare lavoro? Bisogna sempre presentarsi al meglio.

“ciao sono xxxxxx martina vengo da roma e ho 19 anni,sto cercando lavoro nel settore di sala ma anche come baby sitter…sono2 anni che nn lavoro e quindi sto cercondo a tutti i costi un lavoro…grazie”


commento pubblicato ne “La Posta di Bianco Lavoro”

Per lo Staff di Bianco Lavoro risponde: Roberta Pace


Cara Martina,

perdonami se sarò dura nel risponderti ma ti prendo come esempio per tutti quelli che, come te, stanno cercando lavoro ma sembra non sappiano che pesci prendere.

Cercare lavoro è già un lavoro. Non è assolutamente una frase fatta ma rispecchia la realtà dei fatti. Ora se tu stai cercando lavoro la prima cosa è capire cosa e dove.

 

Vuoi lavorare in sala ho capito bene? Di certo internet non ti aiuterà perchè ci sono poche proposte online dei ristoranti. Dovresti andare in giro per il tuo quartiere o per la tua città ed entrare nei ristoranti a chiedere se stanno cercando qualcuno anche come sostituto e lasciare il tuo numero di telefono. (Parlo per esperienza personale: ho fatto la cameriera per 5 anni mentre studiavo.) Alcuni mettono fuori cartelli di ricerca di personale. È primavera una passeggiata a piedi non potrà farti che bene.

Se cerchi lavoro come babysitter internet potrebbe aiutarti ma ci sono molti altri canali. Scrivi un biglietto con le tue referenze e appendilo nelle bacheche dei pediatri, nei bar vicino alle scuole o vicino a parchi frequentati da bambini.

Se io mamma trovassi un annuncio di una babysitter nei posti che frequento potrò solo pensare bene di una ragazza che si sta impegnando a cercare lavoro ponendosi le domande giuste (dove sono le mamme) e raccontandomi con semplicità chi è (il foglio con le referenze).

Sicuramente poche persone che possono aiutarti leggeranno la posta di biancolavoro non trovi? Scrivere su internet che si sta cercando lavoro senza mirare bene la propria ricerca non serve a molto. O meglio: serve solo a mettere a posto la vostra coscienza e farvi dire “sto cercando lavoro ma nessuno mi chiama”.

Ripeto Martina, prendo te come esempio (mi scuso ancora con lei) ma su Biancolavoro è un continuo di gente che scrive di cercare lavoro sotto ad articoli senza neppure leggere di cosa si tratta. Se io fossi in un selezionatore giudicherei veramente male una persona che cura così poco la sua ricerca di lavoro: denota superficialità, disattenzione e incuria nella gestione del proprio lavoro.

Tutti sbagliamo a scrivere ma nelle due righe di presentazione (le uniche che abbiamo per capire chi è) Martina ha scritto:

  • Nome e cognome minuscolo

  • Roma minuscolo

  • Non ha lasciato spazi dopo la virgola

  • “nn” al posto di “non” e non è un sms, “cercondo” al posto di “cercando”

Capite bene che non si presenta come una persona che ha cura delle cose che fa. Qualunque posizione lavorativa richiede attenzione e dedizione e di certo così non si fa una buona prima impressione.

Inoltre, ammesso e non concesso che qualcuno decida di contattarvi come farà? Non c’è una mail, un numero di telefono.

Torno a ripetere che Martina è solo l’occasione di parlare di questo argomento che trovo molto rilevante per i lettori di Biancolavoro. Spero di esservi stata utile.

Roberta



 

CATEGORIES
Share This

COMMENTS