Ceo per un mese? La prova del test Adecco

Per chi cerca lavoro è un'occasione unica, per i neo-laureati un trampolino di lancio verso una carriera di successo. Arriva Ceo per un mese

Ceo per un mese a capo di un’importante multinazionale, una concreta possibilità di svolta per la propria vita professionale e perché no anche personale: è esattamente in questi termini la promessa di Adecco, che lancia un contest per trovare il fortunato (ma anche in gamba) vincitore di Ceo for one month 2015.


ceo-per-un-mese

image by Kinga

 

Attenzione però: c’è tempo fino al 1° maggio 2015 per iscriversi e candidarsi.

Diventare Ceo per un mese con Adecco: ecco come funziona

Adecco è l’agenzia del lavoro leader in Italia nonché multinazionale da 19,5 miliardi di fatturato, con circa 32mila dipendenti e presente in 60 Paesi del mondo. Il contest lanciato di recente “Ceo for one month” fa parte di un ambizioso progetto che offre un’opportunità davvero unica nella vita: quella di ritrovarsi al timone di una multinazionale, nella sede di Glattbrugg, nel Canton Zurigo (Svizzera) e di lavorare fianco a fianco con il Ceo del Gruppo Adecco, Patrick De Maeseneire.

Un’occasione unica che attirerà l’attenzione dei più ambiziosi, pronti a mettersi in gioco per distinguersi e migliorarsi. In questa fase iniziale, Ceo for one month viene proposto in 30 Paesi. Per partecipare bisogna inviare la propria domanda che verrà indirizzata direttamente presso la sede Adecco Ceo per un mese del proprio Paese di residenza (che per l’Italia si trova a Milano).Tra i top ten che arriveranno in finale, uno solo verrà scelto e diventerà Ceo per un mese.

Per inviare la propria domanda di candidatura è necessario scaricare in modo semplice e gratuito l’App specifica, disponibile sia per Ios che per Android. Bisogna fornire tutte le informazioni relative alla propria formazione, esperienza lavorativa ed extra-lavorativa e via di seguito: un vero e proprio cv. In seguito si passa al completamento di tre attività (per testare anche caratteristiche personali come self-control, lucidità e reattività) e a un divertente stress test; al termine verrà fornito in tempo reale il risultato. La selezione della rosa dei candidati e la scelta del vincitore finale non sarà basata solo su questo risultato ma su tutta una serie di valori aziendali che emergeranno dalle prove: spirito d’imprenditorialità, responsabilità e buon senso, orientamento al cliente, propensione al lavoro in team e visione globale, passione e motivazione. Alla fine di questo processo di assunzione, verrà nominato il Ceo per un mese Adecco, alla fine del mese di giugno 2015.

A cavallo tra i mesi di luglio e agosto, ogni Ceo (al totale 30, uno per ogni Paese in gara) lavorerà nel proprio Paese di residenza, fianco a fianco con il Ceo della sede Adecco (in Italia Federico Vione). Lo step successivo prevede che i migliori dieci candidati (scelti appunto tra i 30 in gioco) verranno inviati ad un boot camp in un’importante città d’Europa, con spese di viaggio, vitto e alloggio comprese. Alla fine di agosto questi 10 aspiranti Ceo dovranno superare una serie di prove individuali e di squadra. Il vincitore verrà designato agli inizi di settembre e potrà partire alla volta di Zurigo.

Va precisato che oltre a rappresentare un’esperienza più unica che rara (anche da mettere in bella mostra sul cv), tutto il periodo di lavoro verrà retribuito. Nel Paese di residenza secondo quanto previsto dalle normative vigenti e in Svizzera con uno stipendio già stabilito e che ammonta a 15 mila euro (per il mese di lavoro). In bocca al lupo a voi.

Ultimi giorni per provare il test Adecco

Ancora pochi giorni per provare a superare il test che vi condurrà dritti a capo di una multinazionale, c’è tempo fino al 1° di maggio.
L’abbiamo provato per voi.
Per la prima prova, preparatevi a rispondere in tre minuti a quante più domande possibili riguardanti la cultura generale e l’attualità (e a qualche quiz matematico). Le domande sono a risposta multipla (tre).
La seconda prova è uno stress test è divertente, si gestisce con il touch screen e si gioca sulla velocità ma con “sangue freddo” per limitare gli errori.
Infine sarete sottoposti ad un “test conoscenza” per far emergere la vostra personalità. Ovviamente in questo caso non esistono risposte giuste o sbagliate ma dovrete scegliere il vostro modo di comportarvi e la vostra reazione di fronte ad alcune situazioni ipotizzate nelle domande (sempre a risposta multipla di tre).
Non resta che provarci dunque!


CATEGORIES
Share This

COMMENTS